Nessuno può uccidere nessuno. Mai. Nemmeno per difendersi.

 


Intervento di Michael Moore

Michael Moore è un regista statunitense (Roger and me, Downsize this!). Con il suo ultimo documentario, Bowling for Columbine ha vinto l'Oscar quest'anno e durante la premiazione ha urlato per tre volte "Vergogna Mr. Bush!" Ha pubblicato un bestseller che si intitola Stupid White Men, pubblicato in Italia da Mondadori (e va beh...) che vi consigliamo vivamente di leggere. Qui di seguito riportiamo la trascrizione di un intervento di Michael Moore durante una conferenza, il pezzo è tradotto da Laura Malucelli per il sito www.nuovimondimedia.it.

"Voglio che chiamiate la Casa Bianca". Un intervento di Michael Moore
Noi abbiamo una nazione che è cosi' terrorizzata del mostro... è davvero facile convincere il popolo che c'è un tipo la' fuori che sta cercando di uccidere tutti - e il suo nome è "Osama bin Laden, il Creatore Della Malvagita'" - "Oh, Oh, Osama, Oh , Oh, mi sta per uccidere! Mi uccidera'! No, non lasciare che mi uccida, George W. Bush! Uccidilo tu per primo! Vai a ucciderlo per me!"
"Lo faro', lo stanero' dalla sua grotta, e lo uccidero'"
Questa era la nostra missione: siamo andati a "uccidere Osama bin Laden". Ah, questa è la nostra brillante politica estera.
"Chiunque possa rubare la nostra Casa Bianca in quella maniera puo' fare qualunque cosa".
Michael Moore: [ urla ] Awoooo -- Il lupo è sempre davanti alla tua porta se sei un americano. Si', io ho intervistato tutti quei canadesi, nelle citta', loro non chiudono le porte. E sapete perché non le chiudono?
Ho chiesto, tu, non sei mai stato vittima di un crimine?
Oh si'.
E non chiudi la porta?
No.
Cosa sei, matto?
No, ho scelto di non vivere la mia vita dietro a una porta chiusa. Non ho l'impressione che chiuda loro fuori, ma che chiuda me dentro.
Huh, Wow, ragazzo!
Ma cosa pensi di LORO? Questi loro, questi loro che possono arrivare alla tua porta. L'orda. Non sei preoccupato, non sei impaurito? Noi abbiamo una nazione che è cosi' terrorizzata del mostro... è davvero facile convincere il popolo che c'è un tipo la' fuori che sta cercando di uccidere tutti - e il suo nome è "Osama bin Laden, il Creatore Della Malvagita'" - "Oh, Oh, Osama, Oh , Oh, mi sta per uccidere! Mi uccidera'! No, non lasciare che mi uccida, George W. Bush! Uccidilo tu per primo! Vai a ucciderlo per me!"
"Lo faro', lo stanero' dalla sua grotta, e lo uccidero'"
Questa era la nostra missione: siamo andati a "uccidere Osama bin Laden". Ah, questa è la nostra brillante politica estera. "Vado a UCCIDERE Osama bin Laden. (ride). Potete immaginare Franklin Roosevelt 50-60 anni fa, in piedi davanti al podio, o seduto, dire "il nostro lavoro è andare a uccidere Hitler! Andiamo a ucciderlo. Andiamo a uccidere quel tipo li', Hitler". E' un pochino piu' complesso di cosi', non è vero? Non è solo Hitler.
Okay, cosi' siamo andati tutti a uccidere Osama bin Laden. Lo uccidiamo!! Mm! Si'i'! Giusto. Coraggio, andiamo a ucciderlo. E poi, due giorni dopo l'11 settembre, vado sulla pagina dove stanno le robacce, sul Washington Post, e vedo una certa storia. E devo dirvela gente, ...
Bene, allora, ho cominciato a leggere questa pagina delle schifezze, dove si possono trovare tutte le cagate, l'argomento di cui vi parlo era su questa pagina, andateci, perché ci troverete quello che sto dicendo, due giorni o tre dopo l'11 settembre. "Osama bin Laden", la cosa è nel paragrafo 54, "Osama bin Laden" (o "Usama bin Laden", se vi capita di guardare il Canale Fox Nuisance - loro lo pronunciano con una "U" - "USA-ma". Hey, noi l'abbiamo finanziato, noi l'abbiamo addestrato a essere un terrorista, "noi abbiamo messo quell'USA in Usama bin Laden")...
Torniamo all'articolo. Osama bin Laden, dice il paragrafo, si trova in dialisi, e lo è da 18 mesi. I suoi reni sono malati, alcuni ritengono che la sua morte sia vicina. Qualcuno l'ha letto? Qualcuno ha trovato questa notizia in quel periodo? L'avete letta? Ne parlarono per mesi, poi non l'ho letta piu'. Insomma, cos'è che è successo? Perché io mi ci sto perdendo. Mi state dicendo che il mostro, "La Mente Creatrice di Tutti i Mali" è attaccato a una macchina per i reni in una grotta? E sta scappando da una grotta all'altra con una macchina di questo genere attaccata?
Quindi lui non solo non ha nemmeno un vaso nel quale pisciare, non piscia neppure. E' questo il tipo? Quello che mi uccidera'? E c'è una macchina per la dialisi in ogni grotta dell'Afghanistan? E' cosi'?
Lo vedete, chiunque abbia scritto questa storia era fuori di testa, nessuna sceneggiatura puo' essere cosi'. Pero', vedete, qui a Hollywood amiamo le cose semplici. Un solo antagonista, solo un cattivo, questo è tutto cio' che il popolo americano puo' amministrare. Giusto un Creatore dei Mali, esatto? Un Creatore dei Mali per volta, almeno. Cosi' è Osama bin Laden (scoppia a ridere).
...
mi scuso con tutti quelli nella stanza che hanno la vescica difettosa, ma dai! Siamo tutti cretini? Siamo disposti a crederlo?
Allora saltate ad un 'altra pagina di questo giornale e troverete che la famiglia bin Laden fondo' la prima compagnia petrolifera di George W. Bush, chiamata Arbusto, negli anni '80. Ne siete informati? La Arbusto, fondata con i soldi di bin Laden e George Sr.
George Sr é stato in affari con i bin Laden per 10 anni, con James Baker e il suo Carlyle Group. Ma è una cosettina, un piccolo investimento che si sono divertiti a fare con la famiglia bin Laden, e tuttora quando George Sr va in Arabia Saudita, sta nel palazzo dei bin Laden.
Sapete, alcuni tipi mi hanno detto, Hey Mike, non puoi unire tutti i bin Laden in un solo gruppo, eddai. Non puoi accusare i genitori per le colpe del figlio, mmm, vero? No, lo so, avete assolutamente ragione. Spero che nessuno mi fraintenda, e non è quello che intendo, non sto dicendo questo, sono solo meravigliato. Pensate dunque che Barbara e George Bush potrebbero avere la loro stanza da letto personale nella casa dei genitori di Charles Manson? Sono sicuro che anche loro siano brave persone, il meglio della terra, soggetti tipo Madre Teresa, non è colpa loro se il loro Charlie si è comportato male... pensate che ce li vedreste loro la'... forse. O forse no?
Andate nel sito web della BBC e potete trovare una storia del 1995 nella quale si legge: La delegazione talebana è ospite presso i funzionari petroliferi di Houston, a Houston (questo mentre George W. Bush era governatore) per discutere della costruzione di un gasdotto dell'Unocal che deve attraversare lo Stato dell'Afghanistan. Siete informati di questo? Qualcuno ha visto questa schifezza? L'articolo è ovunque, potete trovarlo su molte fonti del mainstream, c'è tutto, nel Times, nel Post, nel LA Times, potete trovarlo sul Nation o sul KPFA, e su tutte le altre... anche adesso, è nei media se lo cercate. C'è. C'è.
Cosa significa? Beh, non lo so, non sto traendo nessuna conclusione ora (l'audience ride) ma di sicuro avrei qualche domanda da porre.
Ho letto un "grazioso articolo" apparso sul New Yorker il 12 novembre, scritto da una donna di nome Jane Maher. Lei in questo articolo dice che nei giorni successivi all'11 settembre a "nessun aereo era permesso di volare e non poteva essere fatta nessuna chiamata col cellulare diretta fuori dall'America".
...
Dunque, nei cieli americani, il 12 e il 13 settembre, nessun aereo aveva il permesso di volare. Eccetto uno. Un jet saudita privato se ne ando' in 4 o 5 citta' americane diverse e raccolse circa due dozzine di membri della famiglia di bin Laden e i loro associati. Lo sapevate? Controllate la notizia, non fidatevi delle mie parole soltanto, non l'ho detto io, è nel New Yorker del 12 novembre.
Perché?
L'FBI era furiosa. Solitamente la polizia, in un'indagine per omicidio, se non puo' arrestare l'assassino, interroga i membri della famiglia: "cosa sapevate? Cosa potete dirci?". Mi spiego? Qualche domanda, senza arrestarli, senza far loro del male, solo un paio di domande. Di solito è questo che la polizia fa quando non puo' arrestare l'assassino. Ma no, l'amministrazione Bush ha detto all'Fbi che no, che non potevano parlare ai bin Laden, e li ha scortati fuori dallo stato.
Perché? Perché?
E com'è questo affare riguardante il gasdotto Unocal? E, Oh mio Dio, cosa c'è scritto qui su quest'altra pagina di immondizia...: l'Halliburton stava partecipando alla costruzione di questo gasdotto in Afghanistan? E Cheney era coinvolto in numerose conversazioni con i Talebani nel '90 proprio riguardanti l'oleodotto? Poi che è successo a questa trattativa? I talebani hanno fatto qualcosa di sbagliato?
15 dei 19 dirottatori provenivano dall'Arabia saudita, ma noi bombardiamo l'Afghanistan. E' questo che penserebbero i marziani se atterrassero qui ora e ci guardassero. Hmmmm 15 persone su 19 venivano dall'Arabia ma loro hanno bombardato l'Afghanistan. Forse si sono persi.
Ma non potevamo certo bombardare le nostre forniture petrolifere, dico bene? Non potevamo bombardare nemmento i nostri soci dei Papaveri.
15 su 19 erano sauditi. Pensate che se 15 su 19 fossero stati di Cuba avremmo bombardato il Peru'? (ride)
Ma sto solo, soltanto, facendo domande, cosa credete? Che io pensi questo? No, non lo penso.
"Bene Mike, l'Afghanistan, i talebani, stavano dando rifugio a bin Laden e ad al Quaeda, li proteggevano".
Ah bene. Allora perché Bush ha dato loro 43 milioni di dollari dalle nostre tasse lo scorso maggio, perché l'ha fatto?
"Quello era un aiuto umanitario"
Oh, davvero? Umanitario, eravamo filantropi, e i talebani sono filantropi, cosi' abbiamo dato loro 43 milioni di dollari dalle nostre tasse? Maggio 2001. Cercatelo. E' nell'uscita del 22 maggio del LA TIMES. Siamo stupidi? eh? Siamo stupidi? Ritengo che pensino che siamo stupidi.
Che succede qui? Cosa sta davvero succedendo?
Da allora... intendo dal bombardamento dell'Afghanistan e dall'uccisione di tutte quelle persone... è andata come ha detto Ralph l'altro giorno, abbiamo incendiato il fienile per trovare un ago. E non abbiamo nemmeno trovato l'ago.
Qual è la morale? Il governo innanzitutto, il nostro governo, insegue sempre il padrone di casa, e questo era l'Afghanistan, il padrone di casa di al Quaeda.
Eh??
Ma quando mai i governi locali di qui inseguono i padroni di casa a nostro favore. Non potevamo bombardare i rifornimenti di petrolio, il SUV doveva funzionare, dovevamo mantenere in piedi le relazioni di affari. Ok? Bene, attualmente io non sono favorevole a bombardare nessuno, ma trovo tutta la cosa curiosa.
E ora abbiamo il nostro Asse del Male, per distrarci dalla Enron. Ma non è brillante? Cosi' lui la' è convinto che non vediamo piu' quel che combina. Enron. Non devo dirvelo gente, lo sapete, tutta la questione Enron puzza lontano un miglio.
...
Questa cricca ha assunto la direzione, gente. Ken Lay è alla guida di coloro che dovrebbero sorvegliare la Enron, ed è a libro paga della societa'; Arthur Anderson, un avvocato di questa cricca, è diventato il capo della Commissione per la Sicurezza e il Commercio...
E' l'unico caso? No, non lo penso. E'la punta dell'iceberg? Ecco, questo si'. Lo penso, gente, e ve lo diro', dovete ringraziare George e Kenny Boy per questa organizzazione delle cose, perché Mister e Missis America sono giusto ora, stanotte, angosciati che il loro fondo pensionistico privato non ci sara' presto piu' ed eravamo sicuri che ci sarebbe stato, questo fondo, il 401 k, perché sapevamo che quello della Social Security non ci sarebbe stato. Cosi' invece di fare il nostro dovere di cittadini, organizzandoci per accertarci che ci sarebbe stato, "On no, lasciamo che finisca nei giochi di borsa, poi ci salveremo, avremo la nostra pensione, l'avremo". Dicemmo. Giusto?
Cosi' tutta la classe media americana è stata risucchiato dalla Borsa, e li' sono finiti i 401 ks, e tutti adesso si stanno domandando se stanno perdendo per sempre la loro pensione, se non l'avranno piu' - capite cosa questa sensazione significhi, ne avete idea? E pensate che non possano fare due piu' due? Stanno pensando " tutte queste persone a Houston lavoravano per il miglior amico e il miglior finanziatore del "presidente" degli Stati Uniti. Se nemmeno questa questa societa' verra' salvata, che succedera' a me? Ma chi è questo soggetto? Chi è questo personaggio alla Casa Bianca?"
Sapete quello che dico, lo sto dicendo chiaramente e francamente piu' che posso e lo ripetero' per tutto il tempo che andro' in giro a presentare questo libro, lo diro' fino a quando non mi faranno smettere di parlare con la forza. (ride nervosamente)
(A voce bassa e lentamente: )
"Chiunque possa rubare la nostra Casa Bianca in quella maniera puo' fare qualunque cosa".
Se loro pensano queste cose della gente...
Se detestate e detesti il popolo americano da tenerlo cosi' in nessuna considerazione da prenderti la sua casa quando non ti hanno votato, quando non sei li' per il volere del popolo, ma per i doni degli amici di papa' alla Corte Suprema e per i ridicoli traffici che ci sono stati con Katharine Harris e Jeb Bush, che hanno impedito a migliaia di afro-americani di votare in Florida, se tu sei qui facendo questo, e ci odi e odi questo Stato cosi' tanto da aver fatto cio', cos'altro potresti farci?
Quanti altri americani devono morire per la tua avidita'? Questo vorrei sapere. Vorrei che tutti coloro che sono in questa stanza chiamassero la Casa Bianca. Non abbiate paura, di certo schederanno il vostro numero di telefono. Ma non possono eliminarci tutti.
Voglio che chiamiate la Casa Bianca. Il numero? 202 456 1414

Traduzione di Nuovi Mondi Media http://www.flashpoints.net/mmoore302.htm