E' doloroso ammetterlo, ma il terrorismo paga.

La situazione di necrosi dell'Occidente è ormai tanto avanzata, da sembrare che solo un bagno di sangue può portare ad un ravvedimento. Poiché è ormai uso collettivo l'auto da fè, dichiariamo subito che chi scrive è pacifista ad oltranza ed è convinto che "Non si deve uccidere mai. Per nessun motivo. Nemmeno per difendersi". Ciò detto, possiamo fare un'analisi politica? E' ancora possibile riflettere, senza essere considerati fiancheggiatori di Bin Laden?
Quello che la vicenda Twin Towers ci sta insegnando è che il terrorismo paga. L'Occidente è così incapace di ascoltare e comunicare, che solo una tragedia lo spinge a cambiare qualcosa dei suoi comportamenti. Cosa ha ottenuto Bil Laden?

Intanto, da oscuro capo beduino, sia pure straricco, Bin Laden è diventato il leader dell'Islam. In secondo luogo ha avviato un processo di unificazione dell'Islam sotto la bandiera del fondamentalismo, trovando negli Usa un alleato prezioso. In terzo luogo, per il mondo arabo, Bin Laden ha ottenuto : 1) la promozione dell'Iran nel Consiglio di Sicurezza dell'Onu; 2) miliardi di dollari fra aiuti e remissione dei debiti a numerosi Paesi; 3) un aumento delle possibilità di fondazione dello Stato Palestinese; 4) la riduzione o l'annullamento di embarghi che sembravano indiscutibili.

Ma anche per il mondo non arabo, il terrorismo ha giovato. In primo luogo le industrie belliche e della sicurezza hanno decuplicato i fatturati; oscuri generali sono diventati star televisive; tutti i Governi dell'Occidente hanno ricevuto un ticket per restare al comando almeno due lustri. Scommettiamo che Putin convincerà Castro ad aderire all'Impero, e Cuba vedrà sparire l'embargo?

Persino l'Onu ha intascato miliardi di dollari di crediti dagli Stati Uniti, che si rifiutavano da anni di pagare per un organismo considerato come una vecchia carretta.

Noi schiavi dell'Impero ci chiediamo: come mai gli Usa da anni non pagavano le quote all'Onu? Certi embarghi considerati indispensabili, non lo erano poi così tanto? Perché non sono stati decisi prima gli aiuti o le remissioni dei debiti a certi Paesi del Terzo Mondo ?. Se erano giuste le posizioni Usa prima dell'11 Settembre, e se su queste posizioni i governi lacchè dell'Occidente, erano tutti schierati sull'attenti, come mai certe posizioni sono state capovolte senza alcuna consultazione con i lacchè che ora si trovano ancora d'accordo su tutto?

Vediamola dal punto di vista degli arabi più diseredati: Bin Laden non può che essere ringraziato da loro. Se poi la vediamo dal suo punto di vista, a partire da una concezione della vita terrena come cosa poco importante, è evidente che il terrorismo ha pagato. In cambio di quello che ha ottenuto, Bin Laden mette in conto qualche migliaio di morti afgani - la cui vita non è tanto importante-. Magari ha messo in conto anche la sua vita: ma tant'è, se la vita per lui non è importante!
E' doloroso dirlo: Bin Laden ha fatto un affare, eccome ! Se gli va bene diventa il capo dell'armata fondamentalista islamica; se gli va male diventa il martire dell'Islam per decenni.

Guglielmo Colombi

Nessuno pu˛ uccidere nessuno. Mai. Nemmeno per difendersi.