Bacheca di Akkademia

 
Segnala ad amico

Letture per il lavoro sociale
Stimolo primavera 2022

FUTURAMA
Stimoli per una ricerca sul futuro come vissuto e come setting (Guido Contessa - 2017.pdf)

1 - Il futuro come vissuto.
Il futuro non è di moda. Alle soglie del XXI secolo, la psicologia delle masse sembra più orientata all senso della fine ed al passato che al futuro. Tutte le ricerche sui giovani parlano di defuturizzazione, né pare che gli adulti e le Istituzioni siano capaci di proiettarsi in avanti. Cosa è il futuro in termini psicologici e quando e come e da chi ci è stato "rubato"?
E' molto diffusa, nell'Occidente positivista, la concezione del "tempo come freccia" che si dirige in modo lineare e irreversibile dal passato al futuro. Conseguente a questa idea, il futuro diventa una proiezione del passato, e la sua quantità e qualità dipendono dalle radici e dalla memoria. La perdita del futuro sarebbe dunque lo strappo con la tradizione, le radici, i valori dei Padri, causato specialmente dal modernismo.

leggi tutto >>>>>

Precedenti

Orwell profetico (Vanessa Gucci)

Educazione e responsabilità - Pedofilìa, giochi mortali, droga, bullismo ed Io debole (Guglielmo Colombi)
La famiglia pendolo - Alla ricerca dell'equilibrio (Guido Contessa)
Il dibattito sulle opinioni invece che sui fatti (Eva Zenith)
Assistenzialismo: ai cittadini no, all'editoria sì (Eva Zenith)

Gastronomia e professioni sociali (Ektor Georgiakis)

Psicologia del lavoro e alienazione, con breve storia della Psicologia del lavoro (Ektor Georgiakis)
Gli errori della "nuova" educazione (Adamus)
Quando la retorica è un insulto (Ektor Georgiakis)
Sessuofobia puritana, vetero-cattolica e neo-vittoriana - 2 (Eva Zenith)
Illusioni compensatorie (Vanessa Gucci)
Gli psicologi della domenica (Ektor Georgiakis)
Show business e star system: i nuovi educatori (Eva Zenith)
Bambini educati con la storia del crimine (Ektor Georgiakis)
La beneficenza che uccide il welfare e foraggia il commercio delle armi (Vanessa Gucci)
Dal Welfare al Selfare (Vanessa Gucci)
Terapia e cura: la società malata (Vanessa Gucci)
Educare alla diversità (Adamus)
Scienze e professioni sociali: 150 anni dimenticati (Guglielmo Colombi)
Come si massacra una professione (Eva Zenith)
Brani scelti da René Lourau "Lo stato incosciente", ed. Antistato, 1980
Ktunaxa o bisonte europeo? (Eva Zenith)
Alienazione e inconsapevolezza: Matrix e Tafazzi (Guglielmo Colombi)
Le contraddizioni del pensiero dominante 2 (Ektor Georgiakis)
Le contraddizioni del pensiero dominante (EvaZenith)
Le ultime tavolate: il tramonto della convivialità (G. Colombi)
Colpa, cambiamento, espiazione. La manipolazione in politica (Eva Zenith)
L'Italia e la sindrome di Susac (G.Colombi)
Servizio civile: il lavoro nero legale (M.Meti)
Decalogo del politico e del funzionario del settore sociale (M.Meti)
Le premesse della relazione: apertura, disponibilità, curiosità, pregiudizio positivo (G.Contessa)
La catena delle responsabilità (Eva Zenith)
Le professioni del controllo di qualità nel nuovo Welfare (Adamus)
La pratica dei gruppi verso l’empowerment di comunitÓ (Alberto Raviola)
Divertimento e avventura: nuova concezione dell'esperienza. (Carlo Gerola)
Lettera ai Formatori (Alberto Raviola)

Stimoli di M.Marchetti
Il nuovo mondo smaterializzato (G.Contessa)
Il concetto di meta-comunicazione è noto solo a noi? (Wildwest)
Le politiche dell'immigrazione, ovvero l'inclusione che esclude (M.Meti)
Qualità, merito e demerito (Guglielmo Colombi
)
Merito, equità, qualità (Guglielmo Colombi)
La prevenzione fra repressione e promozione (G.Colombi)

Abbiamo perso il futuro (Eva Zenith)
Riflessioni sul Volontariato (M.Meti)
Del Pedagogista e dell’Università italiana (Franco Blezza)

Educazione e meta-educazione (Adamus)
Il senso del lavoro immateriale (Wildwest)
Operatori dell'aiuto e nuovo colonialismo (Ektor Georgiakis)
Orientamento al Lavoro prossimo futuro (EvaZenith)
I "minatori" del sociale (G.Contessa)
La seconda occasione (M.Sberna)