ATTUALITA’ DELLA PEDAGOGIA DI DON MILANI NEI SERVIZI SOCIO-EDUCATIVI

Rileggendo dopo anni questo Maestro si prova vergogna per come siamo tutti caduti in basso, orgoglio perché questo genio della pedagogia è italiano, nostalgìa per la rarità di Maestri simili oggi, voglia di tornare a lottare.

Pedagogia implicita di don Milani La realtà dei Servizi Socio-Educativi
chiarezza e semplicità del linguaggio quanti genitori sono in grado di capire i documenti del ns.Servizi?
autenticità la regola nei Servizi è essere diplomatici (verso il potere)
accettazione della parzialità/diversità ogni èquipe vuole essere tutto, piacere a tutti, diventare uguale
valorialità vissuta rigorosamente i valori vanno bene, ma le esigenze della vita.....
co-educazione fra pari i pari hanno solo bisogni, non risorse
educatore come esempio gli educatori o sono trasparenti o sono imperativi
persona & comunità persona  e  comunità sono spesso considerate in alternativa
apertura e confronto come valori i Servizi non si aprono se non  per necessità o per dovere
base statistico-sociologica quante informazioni precise abbiamo sul mitico Territorio ?
action-research ricercare  insieme non vale, bisogna chiamare l’Università

Pedagogia esplicita di don Milani

Realtà dei Servizi Socio-Educativi

lavorare con gli ultimi

chi sono oggi gli ultimi?

aiutare i non-utenti

quanti giovani NON aiutiamo ?

non neutralità in pedagogia

neutralità come complicità?

pensiero=potere

cultura per essere cittadini

la tattica deve essere coerente con la strategia; il metodo con gli obiettivi

quanto mostriamo di vivere i valori dichiarati, senza mediazioni, diplomazie, convenienze ?

si educa ciò che si è

contro la neutralità e la paura dei valori

gli strumenti sono un di più

gli effetti speciali invece dei valori


TESTI di RIFERIMENTO:
LETTERA AI CAPPELLANI MILITARI | LETTERA AI GIUDICI | BIOGRAFIA