Letture per educatori da tutta la comunità PSICOPOLIS
La pedagogia liberadora (inserito il 8/11/2008) di Andrés Remberto Pauro Quispe
La genial escuela cubana, liderada por la Universidad de La Habana, ha permitido estudiar y analizar doce tendencias pedagógicas contemporáneas. Todas éstas tienen bondades fabulosas para cambiar, mejorar y ubicar mejor la práctica pedagógica. Estudiar y analizar cada una de ellas requiere amplitud de mente y mucha abstracción. De las doce tendencias, se ha elegido la tendencia pedagógica liberadora de Manuel Zúñiga Camacho (Perú) y Paulo Freire (Brasil).

I tatuaggi invisibili del bullo (inserito il 15/6/2007)
Benvenuti nel Wiki di psicopolis, la comunità dei cittadini dell'immateriale. Entriamo insieme nell'era del web 2.0 ! Siete tutti invitati a partecipare con discussioni e argomenti che possono essere ampliati e discussi da tutta la comunità.

Apprendere indipendentemente (inserito il 15/6/2007) di Robin Good
La nuova generazione di studenti, quelli nati nell'era di Internet, ha cominciato a frequentare il sistema scolastico mondiale con un insieme di tratti caratteristici e di interessi nei riguardi dell'apprendimento diversi rispetto ai loro predecessori. Questo stato di cose rappresenta una sfida reale per le istituzioni educative. Gli studenti della Net Generation arrivano infatti al sistema educativo con il forte desiderio di imparare e di capire, spesso sviluppato durante una precedente esposizione alla rete ed ad esperienze personali di auto-apprendimento, un auto apprendimento guidato dalle scoperte, dalle ricerche personali e dal pensiero critico maturato sul Web.

L'orecchio di Dioniso. L'ascolto: attraversare i miti, fondare realtà (inserito il 15/6/2007) di Margherita Sberna
Il riferimento a Dioniso nel titolo della relazione mi ha fatto commettere un errore che poi è risultato essere uno stimolo creativo in merito al tema dell’ascolto, vero nocciolo della questione. Ho infatti pensato subito al dio greco, Bacco per i romani, ma poi mi sono accorta di essermi sbagliata: l’orecchio di Dioniso, non è riferito al dio, bensì al tiranno Dionigi di Siracusa. Così ho concentrato l’attenzione sul fenomeno dell’errore.

L'espansione dilagante degli psicofarmaci sui minori (inserito il 15/6/2007) di Danilo
Numeri e le Statistiche nazionali ed internazionali 73.043.500, il numero di bambini ed adolescenti (0- 18 anni) censiti negli Stati Uniti (fonte: U.S. Census Bureau) 11.000.000, i minori che ogni anno utilizzano farmaci psicoattivi (per tutte le patologie) nei soli Stati Uniti (fonte: NIMH, Nexus, Los Angeles Times) 20.000.000, il numero di ricette compilate in USA ogni anno per la somministrazione dei soli psicofarmaci di tipo stimolante ai bambini (fonte: British Medical Journal, Nexus)

Prigionieri della velocità (inserito il 15/6/2007) di Ivan Illich
Le pagine per riflettere 2007 La omnipotencia del estado es la negacion de la libertad individual Lo sviluppo: un mito del mondo occidentale Du contrat social ou principes du droit politique di J.J.Rousseau Prigionieri della velocità di Ivan Illich Sui principi di morale politica di Maximilian Robespierre

La formazione della cittadinanza (scaricabile) (inserito il 15/6/2007) di Marielisa Muzi
... Alla base di una qualunque riflessione sulla formazione della cittadinanza, vi sono le sollecitazioni provenienti dalle letture sull argomento svolte in ambito filosofico, storico e giuridico. Ha anche giocato un ruolo decisivo l adesione personale a uno stile di riflessione che ha accomunato e tuttora unisce molteplici studiosi dell educazione degli adulti: uno stile di pensiero caratterizzato dall impegno civile nei confronti della riflessione teorica sulla formazione. E un modo impegnativo di concepire la ricerca educativa sia sul piano intellettuale che su quello operativo; deriva dall assunzione di una formula che induce a misurarsi congiuntamente sia con i problemi politici ed educativi del presente sia con la progettazione utopica del futuro. Tale impegno obbliga la ricerca a incorporare le dimensioni complementari del tempo e dello spazio in un modello educativo capace di farsi carico non soltanto di interpretazioni pertinenti dal punto di vista scientifico, ma anche di soluzioni, sul piano politico, civile e umano, adeguate a produrre non solo l' integrazione ma anche l emancipazione dei soggetti in formazione. Nelle opere degli studiosi che hanno dato vita nel nostro Paese all educazione degli adulti a partire dal secondo dopoguerra ad oggi si coglie un impegno costante, pure se modulato in modo diverso secondo le sollecitazioni che provengono dai differenti contesti politici e culturali di riferimento, volto a misurasi con i problemi del presente e ad offrire una soluzione adeguata ai bisogni degli individui e delle collettività.

Educare all'odio (inserito il 14/6/2007) di Valentina Pisanty
Difesa della Razza", la rivista più nota del razzismo fascista, uscita con cadenza quindicinale dall’agosto 1938 al giugno 1943 sotto gli auspici del Ministero della Cultura Popolare. Nata con l’intento di dare una legittimazione scientifica al razzismo e all’antisemitismo, "La difesa della razza" rappresenta un caso particolarmente vistoso delle aberrazioni che possono scaturire dall’intreccio tra "educazione" e persuasione.

L'intelligenza del cuore (inserito il 14/6/2007) di Peter Shepherd
Heart Intelligence - intelligence of the heart - has its roots in the concept of 'social intelligence,' first identified by E.L. Thorndike in 1920. Psychologists have been uncovering other intelligences for some time now, grouping them mainly into three clusters: Abstract intelligence (the ability to understand and manipulate with verbal and mathematic symbols). Concrete intelligence (the ability to understand and manipulate with objects). Social intelligence (the ability to understand and relate to people).

L'istruzione dei bambini (inserito il 14/6/2007) di M.K. Gandhi
Questo testo del 1929 è una delle sintesi più efficaci del pensiero di Gandhi sull'educazione. L'aspetto che più colpisce è la scarsa considerazione che il Mahatma sembra avere per la formazione letteraria, che è al centro del nostro sistema educativo. Per Gandhi leggere e scrivere è solo una delle capacità che fanno un uomo; un'altra, fondamentale, è la capacità di lavorare manualmente; più importante di tutte, però, è la formazione morale. Quella di Gandhi è, per dirla con Pestalozzi, un'educazione del cuore, della mano e della mente.

Ricerche specializzate: educazione, animazione, lavoro sociale (inserito il 6/6/2007)
Motori di ricerca specializzati per cercare su temi specifici

Non etichettare tuo figlio: ascoltalo! (inserito il 30/5/2007) di Gian Piero Leoni (a cura di)
Corte d’Appello di Firenze: condannata la psichiatra dott. Marazziti (equipe del prof. Cassano) che ha sperimentato un potente psicofarmaco su di una bambina senza informare i genitori. Un precedente importante in Italia per la difesa del diritto al consenso informato ed alla libertà di scelta terapeutica. “Abbiamo avuto giustizia”, dichiara la madre della bambina. “Fatti gravissimi, giustamente perseguiti” commenta la titolare della 1° Cattedra di Psichiatria dell’Università “La Sapienza”

Condizione e cultura giovanile nella società e nella scuola (inserito il 30/5/2007) di Luciano Corradini
Gli studenti sono preadolescenti, adolescenti e giovani, più o meno disponibili a cercare, a scoprire e accettare i ruoli, i compiti e i fini connessi con l’esperienza scolastica. E i docenti sono adulti più o meno attrezzati a riconoscere nel loro ruolo una funzione antropologica e storica importante e a identificare i fini che possono/debbono raggiungere nella scuola, attraverso le risorse di cui dispongono. Gli uni e gli altri elaborano, nella relazione, l’idea e l’ideale di sé e dell’interlocutore. Un iniziale sguardo sociologico sui giovani aiuta a compiere questa elaborazione, che qui si considera da un punto di vista pedagogico, perché riguarda il miglioramento del processo educativo e dei suoi risultati. Il dialogo fra docenti e studenti deve reggersi nella scuola sui “quattro pilastri dell’educazione” di cui parla il Rapporto Delors dell’UNESCO: “imparare a conoscere, imparare a fare, imparare a vivere insieme, imparare ad essere”(1). Nonostante i vincoli, qualcosa si è fatto nella scuola per valorizzare anche gli ultimi due pilastri, solitamente trascurati. Con l’autonomia si può fare di più e costruire sui 4 pilastri la scuola del nuovo secolo.

Centinaia di audio educativi gratuiti (inserito il 13/12/2006)

Il progetto vHIVere (inserito il 13/12/2006) di M. Sberna, G. Contessa/ Croce Rossa Italiana
Henry Poincaré introdusse per primo un metodo non matematico per studiare i sistemi dinamici: la topologia o geometria qualitativa del continuo. Essa consente di spiegare visualizzandoli, i fenomeni fisici e naturali complessi. Kurt Lewin fu il primo e l’unico ad usare questo approccio per i fenomeni psicologici, come fu il primo ad applicare alla psicologia la Teoria del Campo elaborata per le forze elettromagnetiche di Maxwell.

Non sappiamo più ascoltare (inserito il 6/12/2006) di Intervista di Ivan Illich a Mauro Suttora
Nell’autunno del 1998 Illich era a Città di Castello, vicino a Perugia, alla Fiera delle utopie concrete, un appuntamento organizzato da Karl-Ludwig Schibel. Il tema dell’incontro era L’udito e l’ascolto. In quell’occasione lo ha intervistato Mauro Suttora, giornalista. Libertaria propone questo testo inedito perché permette di meglio valutare il percorso intellettuale fatto dal grande filosofo rispetto al seminario di quest’anno a Oakland e riportato nell’articolo precedente «No, per favore, nessuna telecamera. Niente video. Spenga anche quel registratore». E come faccio a intervistarla? Non vuole che le sue parole vengano riportate fedelmente? In questo momento desidero soprattutto che lei mi ascolti. Voglio comunicare direttamente con lei. Senza passare attraverso un magnetofono.

L'innocenza violata (inserito il 6/12/2006) di Vittorio Apolloni
Addì, 26 settembre 2006 Il Centro di Documentazione falsi abusi sui minori, come è noto, si impegna quotidianamente a diffondere via internet notizie e documenti riguardanti il doloroso problema dei falsi abusi o falsi positivi. Un problema che esiste e tocca molte più persone di quanto non si creda. Al ns. staff è parsa una buona iniziativa scegliere un episodio tra i tanti, considerato che ci indigniamo per la formazione del “partito dei pedofili” e non ci accorgiamo che i nostri figli e/o nipoti sono abusati da chi (dalle Istituzioni) dovrebbe difenderli e proteggerli, per richiamare l’attenzione di tutti sugli errori giudiziari a seguito di abusi legalizzati. Se tutti noi saremo uniti potremo prevenire i veri abusi e sconfiggere quelli falsi, allontanando quelle associazioni e organismi che creano psicosi collettive per i loro pregiudizi, stereotipi e interessi, attenendoci scrupolosamente a un protocollo condiviso a livello nazionale (attualmente inesistente) e alla letteratura scientifica maggiormente accreditata.

Group Work in the Classroom: Types of Small Groups (inserito il 6/12/2006)
One way to change the pace in your classroom is to do a small group activity. But what type of small group should you use? It depends on the size of your class, the length of time you have available, the physical features of the classroom, and the nature of the group task. Here are several options you could try. Consult the TRACE Tips Sheet "Group Work in the Classroom: Small-Group Tasks" for task ideas.

Indagine sul disagio giovanile nelle scuole secondarie superiori della Lombardia (inserito il 1/12/2006) di Cristina Margheri
Indice Introduzione Cap. 1 La soddisfazione per la rete relazionale 1.1 Il tempo libero degli studenti Cap. 2 La relazione con gli insegnanti 2.1 Famiglia e scuola: le aspettative degli studenti Cap. 3 La relazione col gruppo dei pari 3.1 Le reazioni agli episodi di bullismo 3.2 Il gruppo di amici e le attività extra-scolastiche Cap. 4 La percezione delle norme 4.1 Le regole a scuola Cap. 5 Motivazioni e sentimenti nell’esperienza scolastica Conclusioni

La educaciòn del futuro y los valores (inserito il 1/12/2006) di Javier Elzo
Resumen Los sistemas de valores dominantes en la sociedad occidental durante los últimos cincuenta años han condicionado las problemáticas individuales actuales. Dentro de una tendencia generalizada a la delegación de responsabilidades, hemos creado una sociedad de derechos sin el correlato correspondiente de deberes. Los jóvenes de hoy en día han crecido en un entorno sobreprotector y han recibido una socialización que no les ha preparado para enfrentarse a la sociedad en la que les ha tocado vivir.

Educazione nel mondo (inserito il 29/6/2006)
Fantastico e-book dinamico

Processi per imparare a pensare (inserito il 28/6/2006) di Michele De Beni
Saper pensare Siamo tutti convinti che “Pensare” rappresenti la facoltà umana per eccellenza e, come tale, costituisca il patrimonio individuale e sociale più prezioso, da sviluppare e potenziare lungo l’arco di tutta la vita. Saper pensare è importante per operare scelte e prendere decisioni, per risolvere problemi, ma è altrettanto importante a livello di famiglia e di comunità. In realtà, la capacità di pensare potrebbe essere la materia, la disciplina fondamentale da impartire nelle scuole, ma purtroppo oggi l’insegnamento è ancora eccessivamente concentrato sui contenuti da apprendere e poco sui processi

Programma (inserito il 28/6/2006)
‘Con il termine <> si intendono tutte quelle skills (abilità, competenze) che è necessario apprendere per mettersi in relazione con gli altri e per affrontare i problemi, le pressioni e gli stress della vita quotidiana. La mancanza di tali skills socio-emotive può causare, in particolare nei giovani, l’instaurarsi di comportamenti negativi e a rischio in risposta agli stress……. Per insegnare ai giovani le Skills for life è necessario introdurre specifici programmi nelle scuole o in altri luoghi deputati all’apprendimento.’ (Bollettino OMS <> n. 1 1992)”

Autovalutazione delle Competenze interpersonali (inserito il 6/4/2006)
Competenza di ascolto attivo: Capacità di ascoltare e rispondere con calore, sensibilità ed empatìa Eccezionale 100 90 80 70 60 50 40 30 20 10 Bassa Auto - apertura: disponibilità e capacità di discutere apertamente i propri sentimenti con gli altri Eccezionale 100 90 80 70 60 50 40 30 20 10 Bassa Auto-conoscenza: Consapevolezza, illuminazioni personali, comprensione del proprio comportamento Eccezionale 100 90 80 70 60 50 40 30 20 10 Bassa Competenze nel dare restituzioni agli altri: Capacità di dare feed-backs chiari, descrittivi, intuitivi, e d'aiuto Eccezionale 100 90 80 70 60 50 40 30 20 10 Bassa

Prometeo versus Orfeo (inserito il 6/4/2006) di Alberto Raviola
Quando si parla di “area del disagio” e cerchiamo definizioni e categorie all’interno delle quali circoscrivere tale ambito, la complessità dei soggetti e delle modalità attraverso le quali si esprimono ci appaiono al limite dell’indecifrabile. Chi sono i “soggetti disagiati” e rispetto a che cosa e a chi ?

Perchè studiare la Pedagogia oggi (inserito il 6/4/2006) di Franco Blezza
Il tema di questa nostra conversazione ha la forma un’affermazione di principio, Essa riguarda la necessità di Pedagogia che si avverte oggi: la necessità di una competenza pedagogica nelle sedi più diverse, e presso i soggetti più diversi, che non si avvertiva alcuni decenni or sono.

Non-violenza e gestione dei conflitti (inserito il 6/4/2006)
Si possono individuare almeno 5 stili di gestione dei conflitti: fuga-evitamento / competizione / adeguamento / compromesso / collaborazione Frequentemente si scopre come la collaborazione sia il metodo più efficace e più capace di dare soddisfazione ai contendenti; alcune volte possono essere utili delle “fughe strategiche”, oppure delle ricerche di compromessi… è importante rilevare comunque che CIASCUNO PUO’ SCEGLIERE LA MODALITA’ DI APPROCCIARSI AD UN CONFLITTO.

Lo scienziato dilettante (inserito il 21/12/2005)
Microscopio a sfera di vetro In questo articolo parliamo della costruzione di un semplice microscopio la cui ottica è costituita da una sola lente: una piccola sfera di vetro. Nonostante la sua semplicità, questo strumento può ingrandire fino a 300 volte e produce immagini molto nitide

Dal negozio all'ozio, Cultura socialità e tempo libero, ....... (inserito il 12/10/2005)
Gran parte della psicologia moderna è legata al lavoro come paradigma centrale della vita adulta. Molta psicologia dell'evo industriale è stata fondata sulla psicologia del lavoro e sulla psiclogia dell'organizzazione industriale. Cosa succede a livello psicologico in una società nella quale: 1) il tempo libero sta sostituendo il lavoro come paradigma centrale della vita, e 2) il lavoro sta passando dall'industria dei beni materiali a quella dei beni immateriali, cioè il tempo libero sta diventando l'ambito di lavoro più diffuso?

Life Without Principle (inserito il 12/10/2005) di Henry David Thoreau
AT A LYCEUM, not long since, I felt that the lecturer had chosen a theme too foreign to himself, and so failed to interest me as much as he might have done. He described things not in or near to his heart, but toward his extremities and superficies. There was, in this sense, no truly central or centralizing thought in the lecture. I would have had him deal with his privatest experience, as the poet does. The greatest compliment that was ever paid me was when one asked me what I thought, and attended to my answer. I am surprised, as well as delighted, when this happens, it is such a rare use he would make of me, as if he were acquainted with the tool. Commonly, if men want anything of me, it is only to know how many acres I make of their land - since I am a surveyor - or, at most, what trivial news I have burdened myself with. They never will go to law for my meat; they prefer the shell. A man once came a considerable distance to ask me to lecture on Slavery; but on conversing with him, I found that he and his clique expected seven eighths of the lecture to be theirs, and only one eighth mine; so I declined. I take it for granted, when I am invited to lecture anywhere - for I have had a little experience in that business - that there is a desire to hear what I think on some subject, though I may be the greatest fool in the country - and not that I should say pleasant things merely, or such as the audience will assent to; and I resolve, accordingly, that I will give them a strong dose of myself. They have sent for me, and engaged to pay for me, and I am determined that they shall have me, though I bore them beyond all precedent.

Safe and Drug-Free Schools (inserito il 12/10/2005)
The entire approach and philosophy of Positive Action supports the reduction of school violence, including handgun violence, gang violence, teen dating violence, bullying, threats, fights, assault, harassment, and discipline problems. All the lessons and climate materials strive to create a safe and productive climate by increasing positive behaviors and decreasing negative behaviors. While no program can address every issue that adolescents might face, the Positive Action K-12 curriculum and climate and family programs cover a broad range of issues and equip students with a system for handling any given situation. They learn these methods through the six focus units; each one has important implications toward reducing violent behaviors in schools.

Scheda osservazione e valutazione comportamenti per l'animazione di utenti disabili mentali (inserito il 10/10/2005)
ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La scheda va compilata una volta per settimana, sui pazienti prescelti Ogni scheda va compilata individualmente e non confrontandola con quella dell'osservazione precedente Nella scala numerica 0 equivale a MAI...10 equivale a SEMPRE, 10 rappresenta il massimo ideale

Affective computing (inserito il 10/10/2005)
Affective Learning Companion Developing learning experiences that facilitate self-actualization and creativity is among the most important goals of our society in preparation for the future. To facilitate deep understanding—learners must have the opportunity to develop multiple and flexible perspectives. The process of becoming an expert involves failure, understanding failure, and the motivation to move onward. Meta-cognitive awareness and personal strategies can play a role in developing an individual’s ability to persevere through failure and combat other diluting influences. This research develops theory and a new system for using affective sensing and appropriate relational-agent interactions to support learning and meta-cognitive strategies for perseverance through failure. We are investigating, designing, building, and evaluating relational agents that may act as intelligent tutors, virtual peers, or a group of virtual friends to support learning, creativity, playful imagination, motivation, and to pursue the development of meta-cognitive skills that persist beyond interaction with the technology.

Children, media & education in times of a disaster (inserito il 30/6/2005)
The horrible images of death and destruction following the earthquake and tsunami that has devastated tens of thousands of communities in Asia and eastern Africa --and killed more than 140,000 people--are having an impact on America's children as well. Concerned about the emotional well-being of their children, many parents, teachers, grandparents and mentors are looking for advice on how to respond to questions from children about unsettling and upsetting events taking place in Asia .

Rotter's Locus of Control Scale (misura il tuo LoC) (inserito il 30/6/2005)
1. a. Children get into trouble because their patents punish them too much. 1. b. The trouble with most children nowadays is that their parents are too easy with them. 2. a. Many of the unhappy things in people's lives are partly due to bad luck. 2. b. People's misfortunes result from the mistakes they make. 3. a. One of the major reasons why we have wars is because people don't take enough interest in politics. 3. b. There will always be wars, no matter how hard people try to prevent them

The Communitarian Network (inserito il 30/6/2005)
Preamble American men, women, and children are members of many communities--families; neighborhoods; innumerable social, religious, ethnic, work place, and professional associations; and the body politic itself. Neither human existence nor individual liberty can be sustained for long outside the interdependent and overlapping communities to which all of us belong. Nor can any community long survive unless its members dedicate some of their attention, energy, and resources to shared projects. The exclusive pursuit of private interest erodes the network of social environments on which we all depend, and is destructive to our shared experiment in democratic self-government. For these reasons, we hold that the rights of individuals cannot long be preserved without a communitarian perspective.

A prescription for burnout (il burnout in sintesi) (inserito il 11/4/2005) di Andreas Gehmeyr
Definition: According to New York psychologist Herbert J. Freudenberger, Ph.D., who coined the term, burned is a state of fatigue or frustration brought about by a devotion to a cause, a way of life, or a relationship that failed to produce the expected reward. Etiology: Burnout is a problem born of good intentions, because it happens when people try to reach unrealistic goals and end up depleting their energy and losing touch with themselves and others.

La scienza marcia e la menzogna globale (inserito il 11/4/2005) di Corrado Penna
Capitolo 1: considerazioni di base per una critica dei saperi 1.1 Scienza e libertà 1.2 Siamo liberi? 1.3 Un esempio di asservimento della scienza ad interessi esterni 1.4 Liberi di credere? 1.5 Sedotti e consumati 1.6 Professionisti? 1.7 Chiudere gli occhi 1.8 Le caste e il pregiudizio 1.9 Auto-perpetuazione del pregiudizio 1.10 Il contesto della violenza globale 1.11 Scienza, violenza, educazione e potere

Ritalin: no grazie! (inserito il 11/4/2005)
Cari Genitori, In questi giorni, diversi organi di informazione hanno riportato la notizia della reintroduzione del RITALIN tra le medicine prescrivibili. Il RITALIN (oggi inserito tra le sostanze classificate come stupefacenti analogamente a cocaina, anfetamina, e barbiturici) servirebbe per "curare" la sindrome da iperattività (ADHD), una patologia che, secondo le statistiche del ministero della Salute, colpirebbe il 4% della popolazione in età pediatrica.

Cooperative Learning in Post Secondary Education (inserito il 11/4/2005)
MATERIALI DI LAVORO PER FORMATORI PROFESSIONISTI Pagine 1 | 2 | 3 | 4 | 5 Parole chiave della Formazione SPUNTI PER UNA RIFLESSIONE SULL'APPRENDIMENTO Learning theory Group Mandala -Description of a Group Dynamics Exercise

Biodisel e olio di colza per l'auto (inserito il 11/4/2005) di Cornelia Bertolazzi
Biodisel e olio di colza * La situazione attuale Cominciamo dall'Europa. Il biodiesel e' correntemente in commercio in Francia, Germania, Austria, Svizzera, Repubblica Ceca, Slovenia e Stati Uniti. In Austria e Germania viene utilizzato biodiesel puro, in Francia 7 raffinerie su 13 incorporano il biodiesel nel gasolio in percentuale del 5% e oltre 30 gruppi industriali utilizzano veicoli con biodiesel al 30% (Fonte: Coldiretti). In Germania, in particolare, vi e' una forte sensibilizzazione verso l'utilizzo del biodiesel: puo' essere utilizzato in motori che siano stati costruiti prevedendo l'utilizzo di elastomeri ad esso resistenti e un numero crescente di costruttori ha previsto la possibilita' dell'uso di biodiesel nei loro motori, incluse Mercedes-Benz, Volkswagen, Massey Ferguson e John Deere. Complessivamente si ritiene che nel mondo siano quasi un milione i veicoli alimentati con biodiesel, e la Germania detiene l'invidiabile record dei due terzi del consumo europeo. Oltre alla forte sensibilizzazione della popolazione, un ruolo fondamentale lo gioca il fatto lo stato tedesco permette la vendita di biodiesel puro, senza limiti quantitativi. In Inghilterra si parla da poco di biodiesel, posto che solo dall'aprile 2002 questo Paese ha iniziato una parziale defiscalizzazione del prodotto. L'Europa ha recentemente promosso due direttive per l'incentivazione della produzione di biocarburanti

"Essere governati..." (inserito il 7/4/2005) di P. J. Proudhon
Pierre-Joseph Proudhon "Essere governati..."

Education International - Annual Report 2003 (inserito il 7/4/2005) di Fred Van Leewen
Introduzione Last year, the introduction to the 2002 Annual report ended with the words: “…the external pressures on our profession and our movement will continue to challenge us in the year ahead”. As the events of 2003 unravelled, these words turned out to be all too close to the mark. For even as globalisation became more real to everyone, the global system of peace and security dating back to the Second World War was badly shaken. The United Nations was divided then sidelined over intervention in Iraq, then destabilised by the assassination of dedicated humanitarian staff in Baghdad. The Middle-East peace process fell victim to intractable extremisms and cycles of terrible violence. Global trade talks in Mexico broke down to be replaced by a series of bilateral deals. Global insecurity increased. A new disease, SARS, created economic havoc, while the global epidemic of AIDS/HIV continued to spread.

L'autocostruzione (inserito il 7/4/2005)
UN TETTO PER TUTTI Una casa fai da te per famiglie e coppie italiane e straniere.Con il consenso e la disponibilità di un gruppo di stranieri e italiani, determinati a rendere effettivo il loro desiderio di un'abitazione in proprietà e sotto la direzione di professionisti esperti nella metodologia dell'Autocostruzione associata, Alisei rende possibile la soluzione del grave problema di un alloggio a costi accettabili.

I (inserito il 7/4/2005)
Statistiche speciali Il Parlamento italiano, quanto a presenza di donne, e' al settantatreesimo posto nella classifica mondiale, dietro al Lesotho e al Ruanda. (Fonte: Catena di S. Libero 277) Crime Clock AMERICAN and WORLD RAPE STATISTICS Le cifre dello scandalo I "democidi" nel XX secolo

A prescription for leading in cynical times (inserito il 24/1/2005)
While there is nothing inherently wrong in a CEO's command to "Just believe me," there may be something horribly wrong with the CEO -for example, a lack of honesty, credibility or even competence. These authors, noted experts who have written several books on leadership, offer a prescription for restoring damaged leaders to health-and for turning cynics into believers.

Learning to Learn (inserito il 24/1/2005)
"Once neighbour began meeting neighbour, they learned that many answers to their questions were available right there in Ozone. They didn't need experts. They just needed to start talking to each other (Adams 1975)." Why bother? The fact that you are reading this guide shows that you are already pretty good at learning. You have obviously learned to read. During your life you have learnt all manner of things, including expertise in a particular field which brings you to this course

Profili del violentatore (inserito il 24/1/2005)
Using methods not unlike those employed by FBI profilers to predict the behavior of serial killers, police and forensic psychologists have identified four profiles of rapists defined by motive, style of attack and psychosexual characteristics. They are: The power-assertive rapist The anger-retaliation rapist The power-reassurance rapist The anger-excitation rapist

DISCIPLINE parte 1 | parte 2 (inserito il 24/1/2005) di M. Faucault
3. Panopticism The following, according to an order published at the end of the seventeenth century, were the measures to be taken when the plague appeared in a town. First, a strict spatial partitioning: the closing of the town and its outlying districts, a prohibition to leave the town on pain of death, the killing of all stray animals; the division of the town into distinct quarters, each governed by an intendant. Each street is placed under the authority of a syndic, who keeps it under surveillance; if he leaves the street, he will be condemned to death. On the appointed day, everyone is ordered to stay indoors: it is forbidden to leave on pain of death.

Virtual communities (articoli) (inserito il 21/1/2005)
Many of the presentations from the 2003, 2002, 2001, 2000, 1999 and the 1998 conferences are currently available online

GIOVANI: EURISPES, RAGAZZE INDIPENDENTI, RAGAZZI (inserito il 21/1/2005) di Fonte: Eurispes
Le ragazze italiane sono piu' indipendenti, i ragazzi piu' "mammoni". Lo evidenzia il 5° rapporto nazionale sulla condizione dell'infanzia e dell'adolescenza che Eurispes e Telefono azzurro hanno presentato stamani a Roma. L'indagine e' stata svolta nel maggio 2004 su un campione rappresentativo della popolazione scolastica italiana. L'88,6% degli adolescenti sostiene che attraverso l'impegno personale si puo' costruire un futuro migliore per tutti. Quasi la meta' dei ragazzi italiani (49,6%) immagina, una volta finiti gli studi o trovato un lavoro, di andare a vivere per conto proprio. Il 39,6% pensa invece di restare in famiglia fin quando ne formera' una sua, solo il 4,8% esprime il desiderio di rimanere con i propri genitori il piu' a lungo possibile. In particolare, il desiderio di indipendenza e' maggiormente sentito dalle ragazze che nel 51,3% dei casi affermano di voler vivere da sole appena possibile contro il 47,5% dei ragazzi.

Giovani: famiglia e lavoro al primo posto (inserito il 21/1/2005)
ROMA - Nella classifica dei valori irrinunciabili, il primo posto e' occupato dalla famiglia. Il denaro e' importante, ma solo fino a un certo punto e dovendo scegliere tra il lavoro e la carriera, preferiscono un impiego sicuro. Un po' 'narcisi', e attenti alla linea, ma soprattutto soddisfatti di se stessi e dei rapporti che vivono. Sicuri del fatto loro: a 15 anni dicono di sapere cos'e' l'amore. Sono i ragazzi italiani nel ritratto che ne traccia l'Istituto superiore di sanita' (Iss).

Scacco al potere-Come resistere al potere e ai media che lo amano (inserito il 21/1/2005) di Amy Goodman
Andare dov'e' il silenzio. E' questa la responsabilita' di un giornalista: dare voce a chi e' stato dimenticato, abbandonato e calpestato dai potenti. E' la ragione migliore che conosco per portare le nostre penne, le telecamere e i microfoni nelle nostre comunita' e fuori nel mondo. Sono una giornalista di "Pacifica Radio", l'unico mezzo d'informazione indipendente che trasmette negli Stati Uniti, fondato nel 1949 da un uomo che si chiamava Lew Hill, un pacifista che si era rifiutato di combattere nella Seconda Guerra Mondiale. Quando usci' da un campo di prigionia dopo la guerra, disse che gli Stati Uniti avevano bisogno di un'emittente che non fosse gestita dalle stesse societa' per azioni che traevano profitto dalla guerra

Per un mondo migliore, non un viaggio nel nulla (inserito il 21/1/2005) di Paolo Barnard
Questo documento riconosce la vitale importanza dell’esistenza oggi di un Movimento, identificato nelle rappresentanze riunitesi a Porto Alegre e a Firenze, ma anche altrove nel mondo, capace di proporre modelli alternativi di esistenza e di sviluppo umano. Tuttavia, l’autore di questo scritto vede il suddetto Movimento ricalcare alcune delle modalità di azione che hanno portato altre esperienze, come il Pacifismo o la lotta al Neoliberismo, a un sostanziale fallimento. Le righe che seguono vorrebbero essere un contributo affinché le falle che si stanno aprendo nel grande vascello salpato da Porto Alegre non portino al naufragio di un’altra grande, quanto vitale, speranza.

La valutazione (inserito il 9/11/2004) di Margherita Sberna
Quando si parla di valutazione si può dire senza tema di essere smentiti che oggi ogni tempo si è valutato, nonostante i primi tentativi di valutazione sistematica appaiano negli Stati Uniti solo verso l'inizio di questo secolo e trattino essenzialmente della valutazione e della produttività scolastica. Dal 1920 al 1930 si parla di "testing periode": si tratta di un periodo di tempo in cui i ricercatori polarizzano la loro attenzione sul desiderio di sostituire ai metodi soggettivi utilizzati fino ad allora nella scuola, degli strumenti oggettivi tali da consentire anche comparazioni statistiche. E' il momento in cui nascono i primi test standardizzati destinati ad identificare le doti intellettive e le attitudini degli allievi. Si fanno particolari sforzi per determinare la validità, la fedeltà e la sensibilità degli strumenti.Il periodo seguente, intorno agli anni '30 è denominato "evaluation periode" perchè emerge il concetto di valutazione per merito soprattutto di Ralph Tyler, dell'Università dell'Ohio. Si assiste ad un movimento di espansione degli strumenti di misura: ai vecchi strumenti carta-matita, se ne aggiungono altri quali l'intervista, il questionario, la sociometria, l'osservazione dei gruppi.

Le comunita'virtuali di apprendimento  (inserito il 9/11/2004) di Marco Muratore
INDICE PARTE 1: QUADRO TEORICO Capitolo 1: Un approccio all’apprendimento: il costruttivismo sociale Capitolo 2: Un po’ di storia: dalla formazione a distanza all’e-learning Capitolo 3: Le comunità di pratica Capitolo 4: Le comunità virtuali Capitolo 5: Possono esistere comunità di pratica virtuali? Capitolo 6: Le comunità virtuali di apprendimento

Letture sulle droghe e la prevenzione (inserito il 4/11/2004)
Walking A Good Path, 2002 Indian Country Calendar Marijuana: Facts For Teens (Spanish Version also available) Marijuana: Facts Parents Need to Know (Spanish Version also available) Preventing Drug Use Among Children and Adolescents (Spanish Version also available)

Citazioni sull'educazione (inserito il 4/11/2004)
"To me the worst thing seems to be a school principally to work with methods of fear, force and artificial authority. Such treatment destroys the sound sentiments, the sincerity and the self-confidence of pupils and produces a subservient subject." -Albert Einstein "Our whole educational system suffers from this evil. An exaggerated competitive attitude is inculcated into the student, who is trained to worship acquisitive success as a preparation for his future career." -Albert Einstein

Perchè no? Laboratorio di nuove idee (inserito il 4/11/2004)

Esperimenti di didattica della scienza (inserito il 7/10/2004)

Mix it up: educazione alla tolleranza (inserito il 7/10/2004)
The Mix It Up program supports the efforts of students who are willing to take on the challenge of identifying, questioning and crossing social boundaries in their schools and communities. On November 21, 2002, more than 200,000 students across the country took a step toward breaking down those barriers, when they participated in the first Mix It Up at Lunch Day. They sat somewhere new, with someone new in their school cafeterias.

Learning How to Learn:A Model for Learning and Organization Development (inserito il 7/10/2004) di Rhotman Connolly
The Sonoma State University Master’s Program in Organization Development is a two-year cohort model incorporating theory, extensive practice, and intensive personal development to train process consultants. The purpose of this study was to identify the effective characteristics and frameworks of the teaching methods and learning used in the Program and how they could be applied in organization development work. The qualitative study consisted of interviews with many of the current and former faculty, the program director, and 16 graduates of the program including the author. The conclusion included three over-arching themes: 1) Nurturing relationships are the foundation for learning, 2) Modeling is important for personal growth, and 3) Learning how to learn is an essential skill for creating effective, long-lasting change

Progetto Stress e Sindrome del Burnout in ambito Sanitario (inserito il 9/9/2004)
PREMESSA Scopo di questo documento è di informare i partecipanti sullo stato di avanzamento del progetto di ricerca “Stress e sindrome del burnout in ambito sanitario”. Il presente documento sarà prodotto con cadenza quindicinale e riporterà: - gantt dello stato di avanzamento dei lavori rispetto ai tempi concordati in fase di progettazione - eventuale proposta di revisione della tempistica delle singole fasi - scheda di sintesi delle macro fasi e descrizione delle attività svolte con relativi riferimenti temporali - sintesi dei dati raccolti in forma tabellare e grafica - osservazioni e note

Torture (inserito il 9/9/2004) di M. Foucault
I. Torture. 1. The Body of the Condemned On 1 March 1757 Damiens the regicide was condemned "to make the amende honorable before the main door of the Church of Paris", where he was to be "taken and conveyed in a cart, wearing nothing but a shirt, holding a torch of burning wax weighing two pounds"; then, "in the said cart, to the Place de Grève, where, on a scaffold that will be erected there, the flesh will be torn from his breasts, arms, thighs and claves with red-hot pincers, his right hand, holding the knife with which he committed the said parricide, burnt with sulphur, and, on those places where the flesh will be torn away, poured molten lead, boiling oil, burning resin, wax and sulphur melted together and then his body drawn and quartered by four horses and his limbs and body consumed by fire, reduced to ashes and his ashes thrown to the winds" (Pièces originales..., 372-4).

The educational encyclopedia (inserito il 9/9/2004)
World population and statistical data 2000 world population data sheet contains the latest population estimates, projections, and other key indicators for all geographic entities with populations of 150,000 or more and all members of the United Nations Atomic clock what time is it? City population Countries of the world area, geography, people, government, economy, communications, transportation, climate birth rates, ...

Appunti per lo sviluppo dell'apprendimento emotivo (inserito il 9/9/2004)
PREMESSA - Emozioni a dimensione infinita: i pensieri seguono la logica, le emozioni seguono la psico-logica. Da Matte Blanco a Goleman, il percorso della doppia elica dell'unità psico-fisico-mentale. "La scissione esistente nell'attuale vita sociale tra idee che hanno autorità scientifica e le emozioni incontrollate che dominano nella pratica, la scissione tra l'affettivo e il cognitivo, è forse una delle principali sorgenti di disadattamento e di intollerabile tensione di cui il mondo soffre". (J. Dewey, 1939)

Prova il questionario sugli stili di apprendimento (inserito il 9/9/2004) di Barbara A. Soloman e Richard M. Feder
Directions Please provide us with your full name. Your name will be printed on the information that is returned to you. Full Name For each of the 44 questions below select either "a" or "b" to indicate your answer. Please choose only one answer for each question. If both "a" and "b" seem to apply to you, choose the one that applies more frequently. When you are finished selecting answers to each question please select the submit button at the end of the form.

Valore e legame sociale (inserito il 8/9/2004) di Guido Contessa
Valore e Valere (significati) Ricchezza:Star bene economicamente/ Avere valore/ Essere benestante Coraggio: Essere valente/Essere valoroso Salute: Star bene in salute/ Provare benessere Riconoscimento: essere valido

scheda per la valutazione del comportamento cooperativo (inserito il 7/7/2004)
Research and Gather Information Does not collect any information that relates to the topic. Collects very little information--some relates to the topic. Collects some basic information--most relates to the topic. Collects a great deal of information--all relates to the topic.

Learning styles and strategies (inserito il 4/6/2004)
Active learners tend to retain and understand information best by doing something active with it--discussing or applying it or explaining it to others. Reflective learners prefer to think about it quietly first. "Let's try it out and see how it works" is an active learner's phrase; "Let's think it through first" is the reflective learner's response. Active learners tend to like group work more than reflective learners, who prefer working alone. Sitting through lectures without getting to do anything physical but take notes is hard for both learning types, but particularly hard for active learners.

Appunti per un manuale di etnopedagogia (inserito il 4/6/2004) di Anselmo Roveda
L'etnopedagogia si pone come sintesi e incontro fra vari saperi delle scienze dell'uomo, specificatamente tra le scienze demo-etno-antropologiche e le scienze dell'educazione. Etnopedagogia da sintesi e incontro si fa strumento interpretativo, specifico e proprio dell'ambito d'indagine: la trasmissione del sapere nelle culture popolari e il processo educativo proprio di ogni cultura. L'etnopedagogia in sede di ricerca studia i fattori educativi propri delle culture tradizionali e popolari, anche nelle società complesse.

Tv e guasti educativi (inserito il 27/4/2004) di Mircea meti
I benpensanti si affanno a criticare la televisione per qualche "culo nudo" e qualche omicidio di troppo, per la disinformazione giornalistica e per la volgarità del linguaggio. Tutto questo a poco a che fare con l'educazione dei minori come degli adulti. Poichè l'educazione avviene per identificazione, i programmi più "pornografici" e diseducativi sono le telenovelas in genere, e i più recenti "reality show". Questi spettacoli hanno la pericolosità della reiterazione quotidiana, e della finzione di mettere in scena "gente comune": due forti fattori di manipolazione identificatoria. La quale si basa sul principio del "siamo tutti uguali", quindi 1) puoi evitare di vivere la vita in prima persona, visto che gente come te la vive al tuo posto, e tu puoi guardare; 2) se proprio vuoi vivere una tua vita, segui i comportamenti dei tuoi oggetti di identificazione.

Presente e futuro delle professioni sociali per il nuovo Welfare territoriale (inserito il 27/4/2004)
Premessa ANCI, FederSanità ANCI, Legautonomie e UPI quando - come associazioni di rappresentanza delle autonomie locali – hanno deciso di avviare un’approfondimento sulle possibilità applicative dell’art. 12 della Legge 328/2000, hanno avuto presente che il compito che stavano assumendo e le difficoltà che avrebbero trovato sul loro cammino non sarebbero state di poco rilievo. La mancanza di una iniziativa specifica e doverosa, nel merito, da parte del governo nazionale, sta rendendo sempre più difficile affrontare la quotidianità dei servizi sociali, dei servizi alla persona, anche in considerazione che gli interessi in campo, attorno a questo tema sono molti, così come le attese.

comunità virtuali e nuovi processi della conoscenza: il modello opensource (inserito il 27/4/2004) di Loris D'Emilio
La realtà virtuale può essere anche uno strumento di conoscenza? Secondo Francesco Antinucci, direttore della sezione Processi Cognitivi e Nuove Tecnologie dell'Istituto di Psicologia del CNR,

Partecipa alla ricerca sullo psicoma (inserito il 27/4/2004)
PARTECIPA ALLA RICERCA SULLO PSICOMA, la sequenza dei mattoni della psiche. Compila il form, invialo e riceverai una sintetica interpretazione del tuo psicoma. (Se vuoi leggere sul tema vai qui oppure

The Leisure Party Manifesto (inserito il 30/3/2004)
A specter is haunting the world - the specter of leisure. All the great powers have conspired against it: Popes and presidents, bankers and unionists, hamburger chains and environmentalists. But, mighty as they are, they will soon fail. Machines may exist solely to produce, but humans are awakening from a dark eon of drudgery to the dawning realization that there is more to life than work.

Becoming a Brillant Star (inserito il 30/3/2004) di W. Huitt
There is much discussion in education and psychology about the need to "develop the whole child." But what exactly does that mean? In order to answer that question one needs to have some view of the nature of a human being and the purpose of this life. The concept of "Becoming a Brilliant Star" is designed to address this issue as a guide to developing home- and school-based educational curricula for parents, educators, and others responsible for developing the qualities of children and youth. The basic philosophy stems from dynamical systems theory and the approach has been labeled "holistic formative education" to emphasize the need to focus more on the formative processes in each of the multiple domains of human development.

The seven character traits of successful people (inserito il 29/3/2004) di Chris Widener
1- They are hard working. There is no such thing as easy money. Success takes hard work and people who are willing to do it. 2 - They are honest. Those who are successful long-term are the honest ones. Dishonest people may get the first sale, but honest people will get all the rest!

8 choises you can make to make your life better in the new millennium (inserito il 29/3/2004) di Chris Widener
The direction of our lives is determined by the choices we make every day. They accumulate and add up to our ultimate destiny. Here are the top eight choices to make as we begin a new millennium - choices that will create for you a life of abundance and prosperity in all areas of your life.

10 commandments for Leaders (inserito il 29/3/2004) di Susan Boyd
1. Thou shall review the course description prior to class and make sure thou meets the pre-requisites. Prior to class, review the course description, objectives and topics and see if you have the pre-requisites skills. Talk to others who have attended the course and see how they are using the skills. 2. Thou shall meet with thine manager before and after the course to discuss the training and how it can be applied. Meet with your manager before class to discuss how the course information can be applied to your job needs. Find out your manager's expectations. After the class, discuss the training with your manager and determine what support is needed for you to apply the skills.

Per navigare nel sito della comunità Psicopolis (inserito il 29/3/2004)


Accettare la diversità: un manuale interattivo in progress (inserito il 29/3/2004)
Tutte le religioni si chiedono come sia possibile per gli esseri umani di porre fine alla sofferenza (propria e altrui) e le risposte variano a seconda delle diverse concezioni della salvezza, della redenzione, e della liberazione. In generale, le vie indicate per raggiungere la salvezza dell'anima sono tre: • la via degli atti: ciascuna religione prescrive determinati comportamenti ai propri fedeli e pone a essi una serie di divieti e di interdizioni; • la via della fede: alcune religioni insistono sul fatto che, per ottenere la vera salvezza, occorra stabilire con Dio un rapporto di fiducia, di sottomissione, di amore e di devozione;

Il RItalin in Italia (inserito il 29/3/2004) di Luciano Gianazza
Ritalin, il farmaco-droga che a detta della psichiatria dovrebbe curare l'ADHD (un presunto disturbo dell'apprendimento dovuto a iperattività spesso diagnosticato ai bambini), sarà presto rimesso in vendita anche in Italia. Quello che l'impero farmaceutico, tramite i suoi devoti collaboratori, sta preparando in Italia è un attentato alla salute di milioni di bambini al fine di instaurare un mercato da migliaia di miliardi

La gestione non violenta del conflitto (inserito il 19/2/2004) di Lidia Menapace
La guerra è sempre un crimine È possibile una politica di pace? Introdurre una risposta a questa domanda non è possibile se non si ricorda quello che sta succedendo in Libano o in Liberia, o cosa ancora è minaccioso nella ex-Jugoslavia. Sarebbe astratto incominciare a pensare senza fare riferimento a tali realtà, perché questi soli tre nomi significano sostanzialmente che una politica di pace ancora non esiste. Ci sono solo tentativi per sedare i conflitti, per chiudere delle guerre. E tutto questo, che è solo una specie di balbettamento anche se bene intenzionato, significa che nel pensiero politico non c’è ancora una fondazione teorica sufficiente, e non voglio dire adeguata, di una politica della pace.

Psicologia di gruppo (inserito il 19/2/2004) di Guido Contessa
Cap.4. Il gruppo di lavoro. Un’indagine EPOCcondotta in 10 Stati europei, ha interessato 5.800 dirigenti di aziende con almeno 25 dipendenti, nei Paesi più piccoli, e almeno 50 nei Paesi più grandi. Dai risultati si apprende che: l’80% delle imprese ha introdotto una qualche forma di partecipazione nel 50% non è prevista una formazione alla vita relazionale per la partecipazione ai gruppi di lavoro Gli effetti dichiarati della partecipazione diretta sono: una riduzione dei costi (per il 56% delle imprese) un miglioramento della qualità (per il 94%) una riduzione dei tempi di produzione (per il 66%)

Giochi sociali ed educativi (inserito il 2/2/2004) di Tomaso Marcolla
Satira e Humor on line GIOCHI SOCIALI ED EDUCATIVI Tomaso Marcolla (geniale e pulito nel tratto) NEUROTICA (FAVOLOSO! da vedere assolutamente)

Contributi sul lavoro precario (inserito il 2/2/2004) di tratto da
COSA CAMBIA con la legge Biagi Part-time: attualmente tale prestazione è volontaria e il datore di lavoro non può intervenire disciplinarmente o con licenziamento nei confronti del lavoratore che rifiuti di prestare lavoro supplementare. Con la riforma il ricorso al part-time non è più soggetto al consenso del lavoratore. Inoltre il part-time potrà essere distribuito verticalmente, cioè nell'arco della settimana, del mese, dell'anno. Per quanto riguarda l'art. 18, un'impresa con 28 dipendenti part-time sarebbe computata come con 14, quindi esclusa dall'applicazione

L'Istruzione degli adulti e il museo. (inserito il 28/1/2004) di Jutta Thinesse-Demel
"Negli ultimi cinquanta anni il mondo è passato dalla società industriale alla societàdell'informazione. Questo cambiamento, nonostante tutti i suoi vantaggi, ha comportato un aumentodella criminalità, una riduzione della fertilità, una maggiore instabilità nella struttura familiare, uncrollo nella fiducia verso le istituzioni, una diminuzione di fiducia in sé e di sicurezza e il trionfodell'individualismo sulla comunità ". 1-La diffusione del settore dei mass media ha permesso a un maggior numero di persone di avere accesso a più informazioni, ma con l'effetto di un isolamento crescente. Bill Gates ha cambiato il nostro mondo, finanziariamente, politicamente e socialmente. Stiamo evolvendo, trasformandoci da una società di "pianificatori" a una nuova "società a rischio".

Identita', genere e sviluppo: ORIGINE E ORDINE (inserito il 28/1/2004) di Elena Marconi
Nella prima parte di questo lavoro, riporto alcuni dati sulla povertà e sulla violenza subita dalle donne, ricavati da ricerche ufficiali compiute dall' organizzazione mondiale ONU, UNICEF, INSTRAW..., e non ufficiali proposte dalle organizzazioni non governative Panos e Amnesty International, e dalla ricerca del sociologo economista Amartya Sen. Questi rapporti rivelano la persistente ‘tradizione’ della violenza di genere e l’accettazione di questo problema endemico da parte della società e in parte dalle sue vittime.

METAFORE E PERCORSI EDUCATIVI (inserito il 27/1/2004)

Legge Biagi (inserito il 1/12/2003)
DECRETO LEGISLATIVO 10 settembre 2003, n.276 Attuazione delle deleghe in materia di occupazione e mercato del lavoro, di cui alla legge 14 febbraio 2003, n. 30. (GU n. 235 del 9-10-2003- Suppl. Ordinario n.159)

AIDS: errore o soluzione politica? (inserito il 2/11/2003)


Il progetto Winston Smith (freeweb) (inserito il 2/11/2003)


Laboratorio Ricerca Educativa (links) (inserito il 2/11/2003)

Psichiatria - Il danno come tutela sanitario (inserito il 2/11/2003)


La più grande raccolta di crnologie del web (inserito il 2/11/2003)


ATTI della IV Conferenza Nazionale dell'Animazione (inserito il 2/11/2003)

The 2002 Education for All Global Monitoring Report: Is the world on track? (inserito il 30/7/2003)
This report is about opportunities to learn. Its primary purpose is to asses the extent to which the benefits associated with education are being extended to all children, youth and adults around the world and whether the commitments made two years ago in April 2000 at the World Education Forum in Dakar are being met.

L'uranio impoverito resta in Iraq per generazioni (inserito il 30/7/2003)
al Jazeera intervista il prof. Rocke, ex dirigente del progetto sull’uranio impoverito al Pentagono (tradotto da Marco Fiocco) Presentatore (Ahmed Mansour): nonostante le ricerche di un gran numero di scienziati ed esperti sui danni enormi causati dall’uranio impoverito… e il loro uso da parte degli USA durante la guerra del Golfo nel 1991, e nei Balcani e in Afghanistan nel 1994, 1995, 1999 e 2000…. l’uso che gli USA fanno dell’uranio impoverito non si limita alla distruzione totale degli obiettivi, ma si estende alla distruzione dell’ambiente e della vita in generale nelle regioni colpite. In queste regioni l’uomo non potrà abitare per milioni di anni.

Idee Progetto su animali e ed ecologia dell'Arkive Education (inserito il 30/6/2003)
Woodland activities If you go down to the woods today - don't forget it's an ideal place for fieldwork Urban habitats The most common habitat for you to explore Movement Looking at the way animals move, exploring across the curriculum

Human relations and citizenship skills for life success (inserito il 26/6/2003)
Seminar 1 Workshop 1a: Introduction to Human Relations 1b: Developing Active Listening Skills Seminar 2 Understanding Your Social World of Human Relations Seminar 3 Developing Active Listening, Self-Disclosure and Feedback Skills

I diritti naturali dei bambini (inserito il 26/6/2003)
1 IL DIRITTO ALL'OZIO a vivere momenti di tempo non programmato dagli adulti 2 IL DIRITTO A SPORCARSI a giocare con la sabbia, la terra, l'erba, le foglie, l'acqua, i sassi, i rametti

Articoli brevi sui (inserito il 26/6/2003)
addiction ADHD adolescence adoption aggression alternative medicine anxiety attachment autism birth order behavior brain bully child care child development communication

Biografia di Mario Lodi (inserito il 26/6/2003)
ARIO LODI nasce nel 1922 a Piadena (Cremona) e si diploma maestro all'Istituto magistrale di Cremona nel 1940. Da studente si ribella alle manifestazioni per la guerra organizzate dai fascisti: da quel "no" verrà la presa di coscienza che lo porterà poi, dopo la guerra, all'impegno pedagogico per una scuola nuova in una società democratica.

Links a biografie e fonti dell'Educazione (inserito il 31/3/2003)
Biografia dell'autore Brevi notizie in italiano. Martin Buber Homepage Materiale in inglese sull'autore. L'autore e le sue opere Materiale in inglese sull'autore. Profilo dell'autore Monografia in inglese sull'autore (in formato PDF). La filosofia del dialogo Le sue teorie spiegate attraverso molte citazioni dai suoi testi.

L'entrata nel XXI secolo e l'Educatore Professionale (inserito il 31/3/2003)
1. Dall'Eta' di Vulcano all'Eta' della Luce: il dominio dell'immateriale. 2. Dall'Egitto all'Egeo: continente-arcipelago, continente-frantumi, impero e federazione. 3. Organizzazioni "fumotope" e non piu' "cristallotope". 4. Strategia delle Connessioni e Nuova Negozialita': federalismo, rivolta contro il dominio delle buro-corporazioni, cittadinanza flessibile. 5. Effetto 2000: detriti sul Delta e aurora del nuovo mondo, onde nascenti e morenti sul frangiflutti.

Padre, Marito, Omicida (inserito il 31/3/2003) di Alberto Raviola
Quando mi accingo a scrivere queste righe sono ancora fortemente scosso dagli episodi di violenza che hanno colpito due famiglie della provincia di Verona: un Padre che colpisce a morte moglie e figlio; un uomo che ammazza la sorella. Né la Giustizia - con la sue indagini e il suo linguaggio "oggettuale" - né la Psicologia - con le sue speculazioni sul profondo e il suo linguaggio "soggettivo" - potranno mai rendere visibile e portare a consapevolezza collettiva le ragioni di questi drammatici gesti. L'inspiegabile è alla radice di ciò che ci accade nella vita; la ricerca continua per offrirne ragioni ne è forse il significato profondo.

Il gotico nelle grandi cattedrali (inserito il 31/3/2003)
Con il termine "gotico" si indica uno stile architettonico che si diffuse in Europa a partire dalla fine del XII secolo. Questa denominazione, nata come termine negativo nella storiografia rinascimentale, testimonia di un giudizio inteso soprattutto a sottolineare la distanza che il nuovo stile rivelò nei confronti delle proporzioni e delle armonie dell'arte classica, che il romanico aveva invece saputo conservare. La nuova arte, nella quale si manifestava una mentalità più esuberante e insofferente delle vecchie regole, "priva" di misura e di equilibrio, fu avvertita come barbarica o, appunto, gotica (dei Goti).

Stimoli sul senso del lavoro sociale nel Terzo Millennio (inserito il 31/3/2003)
-Identificazione: dal lavoro all’attività L’Evo Immateriale non definisce più la persona per il posto che occupa (lavoro) ma per l’attività che svolge, perchè il lavoro diminuisce, la vita si allunga, e la penuria è stata sconfitta. -Tempo Libero e Impegno comunitario come attività identitaria L’identità dei soggetti è costruita sulla tipologia di impegno espressivo nel tempo libero e nella gestione della cittadinanza, perchè l’identità come la comunità sono un costrutto e non un dato.

Le convenzioni di Ginevra in Italiano (inserito il 31/3/2003)
Offriamo i links agli articoli in italiano degli accordi internazionali siglati a Ginevra nel corso di oltre un secolo. Fa tenerezza vedere lo stile cavalleresco che improntava le prime Convenzioni, rispetto allo stile barbarico odierno. Ma fa scandalo vedere i firmatari di ogni Convenzione che hanno spudoratamente tradito gli impegni presi: la tarda Modernita' si fonda sull'illegalita'!

Psichica:osservazioni sulla psicologia del benessere (inserito il 19/2/2003) di di Enzo Spaltro (Professore Ordinario di Psicologia del lavoro)
Oggi bisogna chiederci quali siano state le vere origini della psicologia e se le finalità di partenza siano state o no rispettate. C'è infatti il dubbio che la psicologia, per essere accettata dalla società ostile abbia cambiato la propria natura ed abbia con questo rinnegato le sue origini. Per questo la dimensione soggettiva, oggi negata, occorre che venga maggiormente sviluppata e che quindi si parli di una psicologia più soggettiva di quella oggi esistente. Si propone di chiamare questa psicologia col termine psichica e la si identifica con la psicologia del benessere. In effetti quella che oggi si chiama psicologia è in definitiva una psicologia del malessere e come tale poco soggettiva, menre la psicologia più soggettiva che è una psicologia del benessere dovrebbe chiamarsi psichica.

Biblioteca dell'Animatore (inserito il 3/2/2003) di Aiatel
Aggiornata al gennaio 2003

Time travel (inserito il 1/2/2003)
This web site is devoted to the explanation of why time travel is possible in both a forward and backward direction. We discuss many of the common objections to time travel and we show that these objections are without foundation. We welcome you from all the corners of the world and we hope that you enjoy our web site.

EDUCAZIONE ALLE SCIENZE DELLO SPAZIO (inserito il 1/2/2003) di Nasa
After each listing is a letter designating content usefulness. The designation (P1) is for grades K-3; (P2) grades 4-6; (I) grades 7-8; (H) grades 9-12; (U+) university academia, research, industrial and commercial interests.

IL LAVORO SOCIALE NEL XXI SECOLO (inserito il 17/1/2003) di Guido Contessa

Due esenpi (inserito il 17/1/2003) di don Milano e M.Piccardi
Noi dunque si fa così. Per prima cosa ognuno tiene in tasca un notes. Ogni volta che gli viene in mente un’idea, ne prende appunto. Ogni idea su un foglietto separato e scritto da una parte sola. Un giorno si mettono insieme tutti i foglietti su un grande tavolo. Si passano a uno a uno per scartare i doppioni. Poi

Sei domande per un confronto (inserito il 22/11/2002) di Guido Contessa

Duemilacinquecento generazioni (inserito il 12/11/2002) di Gudo Contessa

L'operatore sociale cortocircuitato (inserito il 12/11/2002) di Guido Contessa
Chi è l’operatore sociale cortocircuitato? E 1’operatore di un Centro antidroga in superlavoro, sotto pagato, che sente la tentazione di "evadere" come i suoi utenti...

La prevenzione del burn-out (inserito il 12/11/2002) di Guido Contessa
La sindrome del burn-out è stata identificata come specifica malattia professionale degli operatori dell’aiuto da C. Maslach nel 1975. In questi venti anni molti ricercatori hanno dato alla sindrome diversi significati che tuttavia possono essere sintetizzati come segue: la burning-out syndrome è un insieme di sintomi che testimoniano la evenienza di una patologia comportamentale a carico di tutte.....

In viaggio alla ricerca delle motivazioni, delle aspettative e dello stile di vita dell' (inserito il 12/11/2002) di Barbara Martini
Stress e sindrome del burn-out nella professione di educatore L'educatore: professione ricca di fascino e di irrisolte ambiguità. Se dopo averne analizzato il ruolo, le funzioni, le aspettative, si passa a valutare il "vissuto" degli educatori, non tutto risulta così lineare come può apparire dall'esterno: la fatica, la sofferenza, la "cottura" sono alte.....

La teoria del campo (inserito il 12/11/2002)
Siamo debitori a Kurt Lewin di numerose scoperte/proposte relative alla psicologia sociale: la Teoria del Campo, unitamente alle riflessioni epistemologiche, è il suo maggiore contributo nell'area teorica...

I professori che dissero (inserito il 12/11/2002) di S.Fiori
"Sublimato all'un per mille", titolò sprezzantemente un giornale d'obbedienza littoria. Gli esiti del giuramento di fedeltà al fascismo - imposto ai professori universitari nel 1931 dalla regia di Giovanni Gentile - furono per Mussolini assai lusinghieri. Seppure sotto ricatto, su oltre milleduecento accademici, soltanto dodici opposero un rifiuto

Un secolo di interventi militari in USA - da Wounded Knee all'Afghanistan (inserito il 12/11/2002) di Zoltan Grossman
La spesa militare USA (343miliardi di dollari nel 2000) è del 69 % maggiore di quella delle 5 nazioni più grandi dopo gli USA. La Russia, che ha il secondo maggiore budget militare, spende meno di un sesto degli Stati Uniti. Iraq, Libya, North Korea, Cuba, Sudan, Iran, e Syria spendono 14.4 miliardi di dollari tutte insieme; combined

Le ragioni dell'animazione del XXI secolo (inserito il 12/11/2002) di Guido Contessa
L'Animazione, come pratica professionale, sta compiendo 40 anni(1). Cosa giustifica l'esistenza e la sua progressiva, visibile, espansione? La ragion d'essere di una nuova pratica si radica in un bisogno o un desiderio. I soggetti sentono una mancanza, o elaborano un progetto, e, se trovano che l'armamentario delle discipline e delle pratiche esistenti non da risposte, nasce qualcosa di nuovo.

Creatività come strumento (inserito il 12/11/2002) di Margherita Sberna
Il mio primo problema è quello di legare un contributo, un'espressione di tipo teorico a un tema generale che intende occuparsi degli strumenti principali dell'animazione ed è, dunque, un argomento a carattere spiccatamente tecnico.

Lavoro - Lavoro è uno sforzo basato su competenze che richiede un compenso (inserito il 12/11/2002)
Svolgere una professione, o gestire un ruolo sociale e immateriale, è un lavoro. Il concetto di lavoro è associato a quello di fatica, sforzo, energia che viene spesa e deve essere reintegrata attraverso una qualche forma di compenso.

Ideatari- ruolo e competenze dei lavoratori dell'Immateriale (inserito il 12/11/2002)
Gli ideatari sono coloro che possiedono, come unica ricchezza, la capacità di lavorare con le idee del mondo Non possiedono le idee, non possiedono le cose: non hanno altro da perdere che le loro catene

Pensieri sparsi, nel rumore dell'eco di Novi Ligure (inserito il 12/11/2002)
La responsabilità delle scienze sociali è stata quella di consentire, a volte favorire, lo slittamento dalla spiegazione alla giustificazione. Spiegare i motivi di un comportamento, trovarne il filo logico apparentemente invisibile, rintracciarne le condizioni favorenti o gli eventi scatenanti è il compito delle scienze sociali.

In relazione all'ascolto (inserito il 12/11/2002) di Guido Contessa
Il cerchio del permissivismo repressivo: tutto è concesso, o perché comprabile o perché insignificante > quindi distanza, differenza, digressione sono impossibili > gradi di libertà vicini allo Zero > oscuramento del futuro > presentificazione come fine della Storia

TV spazzatura: quando la TV ammazza l'Educazione (inserito il 12/11/2002)
Chi ha l’occasione di vedere prima del Tgi delle 20, e poi appena dopo Biagi, il programma televisivo di Amadeus, il gioco a premi “Quiz Show”, dovrebbe rimanere sconcertato.

L'animazione e la progettazione nella scuola, nel tempo libero e nel quartiere (inserito il 12/11/2002) di Guido Contessa
Una delle caratteristiche della nostra società è la compartimentalizzazione. La divisione del lavoro e delle competenze è considerata più efficiente. I singoli operatori sono messi nelle condizioni di lavorare settorialmente, mentre il coordinamento (la sintesi) è avocato dall’Ente politico, cioè da quello che dovrebbe essere il " potere ".

Ricordando Maria Montessori (inserito il 12/11/2002) di Don Luigi Sturzo
1907: ero da due anni sindaco di Caltagirone. La scuola mi interessava più di ogni altro ramo dell’amministrazione: non invano avevo insegnato per dodici anni al seminario vescovile, ed avevo già fatto le prime battaglie per la libertà della scuola.

L'intelligenza emotiva (inserito il 12/11/2002) di D. Goleman
Il fatto che un bambino sia più o meno pronto per la scuola dipende dalla più fondamentale di tutte le conoscenze, ossia quella di come imparare. Il rapporto elenca i sette ingredienti fondamentali di questa capacità importantissima – tutti collegati all’intelligenza emotiva

Bisogni, servizi, lavoro psicosociale e Valorizzazione delle Competenze (inserito il 12/11/2002) di Gippo Contardi
L'evidente declino del Welfare State ha fornito agli Enti Pubblici un alibi per disfarsi progressivamente dello scomodo problema dei bisogni immateriali. Questo non sorprende se si considera la natura e la storia degli Enti Pubblici, avvezzi a confrontarsi con mattoni o pandette più che coi Cittadini. E il Welfare è questione di esseri umani, non di norme o piani regolatori e licenze

Progetto superbimbo (inserito il 12/11/2002)
Qualche anno fa andavano di moda le banche del seme donato dai premi Nobel: lo usavano donne che sognavano di mettere al mondo figli geniali, ma i risultati sono tuttora incerti. Nel 2001 i giornali fecero da megafono al professor Severino Antinori che annunciava di avere già realizzato cloni umani: ma molti esperti dubitano che ciò sia realmente avvenuto.

Le otto intelligenze (inserito il 12/11/2002) di H. Gardner
Bodily Kinesthetic This intelligence accords the ability to engage competently in sports, dancing, work and any area where physical mobility is necessary. Such people also enjoy trekking, swimming, gymnastics, the rough and tumble of play and generally the physical sensation of using their body.

Genitori, educazione e comunità (inserito il 12/11/2002) di Guido Contessa
La responsabilità delle scienze sociali è stata quella di consentire, a volte favorire, lo slittamento dalla spiegazione alla giustificazione. Spiegare i motivi di un comportamento, trovarne il filo logico apparentemente invisibile, rintracciarne le condizioni favorenti o gli eventi scatenanti è il compito delle scienze sociali. Esse sono nate per spiegare perché gli uomini e le aggregazioni umane si comportano in un modo invece che in un altro.

Collezione dei Principi Magistrali dell'Educazione (inserito il 12/11/2002) di Dalai Lama
Istruzioni per la vita del Dalai Lama Ricorda che un grande amore ed un grande successo, richiedono un grande rischio Quando perdi, non perdere la lezione Segui le 3 R: rispetto per te stesso, rispetto per gli altri, responsabilità per ogni tua azione

Le parole chiave dell'Evaluation (inserito il 12/11/2002) di Guido Contessa
CON IL TERMINE EVALUATION INDICHIAMO UN PROCESSO FORMALIZZATO DI VERIFICA E VALUTAZIONE DELL'EFFICIENZA, DELL'EFFICACIA E DELLA SODDISFAZIONE DI UN INTERVENTO, PROGETTO O SERVIZIO.

Suicidio (inserito il 12/11/2002) di APA Monitor
I suicidi negli USA con particolare riferimento al rischio di essere "operatore psy"....

Guerra e terrorismo (inserito il 12/11/2002) di Vari
Quando sapremo la verità sul terrorismo e l'attacco alla Twin Towers?....

Robin Hood lottava contro lo sceriffo di Nottingham (non contro il re) (inserito il //) di Mircea Meti
I picchi della grande Storia sono caratterizzati da conflitti fra il popolo e il re, l'imperatore, il duce. Invece la piccola storia quotidiana registra conflitti continui fra il popolo e il boss locale. Robin Hood si batteva con lo sceriffo di Nottingham, non col re di Inghilterra. L'imperio lontano registra crisi cicliche, mentre l'imperio vicino è l'attore di crisi continue. Questo non significa che il governo lontano sia buono e quello vicino cattivo. Voglio solo notare quanto sia incompresibile l'affermazione del contrario. L'entusiamo per l'autonomia e il governo locale non ha basi razionali, ma meramente ideologiche.

Lo stato dei bambini nel mondo (inserito il //) di UNICEF
in inglese

Creativity in the Classroom (inserito il //) di Alan Jordan Starko

Facilitating Learning in Groups (inserito il //) di David Casey, Paul Roberts, Graeme Salaman
Learn how to take in what is going on, make sense of it and intervene to help the group.

Attitudes and Opinions (inserito il //) di P.Wesley Schultz
in inglese

Teoria dello sviluppo di Erickson (inserito il //)
Scheda

On Education, Immanuel Kant, (1803) (inserito il //) di I.Kant
Un classico

Lo Zen e l'arte della manutenzione della motocicletta (inserito il //) di Robert Pirsig

PSICOLOGIA POLITICA 2000 - 2010 (inserito il //) di AA.VV.
Materiali scelti per capire il primo decennio del XXI secolo (Selezione dei dieci anni di pubblicazioni sul sito PSIPOL)

Scuola di robotica per bambini (inserito il //)

Salute mentale e mercato (inserito il //)

"La contraddizione" (inserito il //) di MaoTseTung