«L’idea di fondo è bella e interessante. La scrittura è semplice e chiara, la struttura è originale (una sorta di “meticciato”). Ambedue coinvolgono e sono al passo con i tempi. Bella la copertina, e anche il variare degli stili all'interno. È un libro molto attuale: ricorda le sperimentazioni che fanno oggi i giovani architetti».
(Domenico Parisi, presidente della Associazione Italiana di Scienze Cognitive)

«Sto leggendo il libro come testo di esame di Psicologia 2. Mi piace, ti prende, lo trovo scorrevole, a tratti romantico». (A.R., studentessa universitaria di Scienza della Formazione)

«Riesce a coniugare uno stile innovativo e informale con contenuti a tratti intimistici a tratti solidamente scientifici». (Antonio Tundo, direttore dell’Istituto di Psicopatologia di Roma)

«E' efficace il ritmo, che dà il senso quasi di un'ossessione femminile. E' uno spaccato contemporaneo: il protagonista del romanzo risulta simpatico, richiama molto Woody Allen, però molto meno intellettuale, anzi, femminile».
(Anita Sieff, fotografa, attrice, regista, autrice televisiva)

«La formula del libro mi ha spiazzato e intrigato. La narratività nutrita dall’amore per il sapere dà esiti sorprendenti».(Francesco Scardamaglia, produttore e sceneggiatore)

«Trascinante, scoppiettante. Alterna momenti di ilarità a momenti di riflessione, in base alle forme narrative che si alternano e che si intersecano formando una struttura frattalica e catartica. Lo consiglio come lettura formativa per i ragazzi dei licei».
(Domenico Fortunato, co-protagonista della fiction "Gente di mare")

«Mi ha colpito soprattutto per la forma insolita con cui viene proposta la storia e tutte le sue implicazioni». (Mimmo Locasciulli, musicista e cantautore)

«Mi ha tenuta inchiodata alle pagine fino alla fine». (Giovanna Viganò, imprenditrice)

«Non ti stanchi mai di leggerlo». (Carlo Siliotto, compositore di musica per il cinema)

«E' un libro bellissimo». (Carlotta Ercolino, sceneggiatrice della serie televisiva "Incantesimo"

.pdf 2,26 Mb

I Cittadini interessati possono scaricare l'intero testo qui sotto .pdf 2,26 Mb
Il freeware è riservato ai Cittadini di
Se non lo sei ancora, clikka per leggere i dettagli
Quando esce il form, inserisci Id e Password
Ti ricordiamo anche che nessuna comunità vive se tutti i suoi membri si limitano a prendere. Psicopolis si basa sullo scambio, quindi ogni tanto dai un tuo contributo: NON SOLDI ma un intervento sulle bacheche, oppure qualche materiale utile o una segnalazione interessante.
Attenzione, se trovi il server occupato, riprova in orari diversi. Se hai difficoltà a scaricare o ricevi un file corrotto, . Ogni programma è stato controllato con antivirus, ma Psicopolis non risponde del funzionamento del software, che è reperito in rete.