Accordi e disaccordi: la solita pena

I Cip e Ciop del mezzobustismo tv invitano il Ministro degli Esteri, stando praticamente sdraiati, come e peggio che con Bersani.

Non una domanda sui pescatori trattenuti in Libia, non una domanda sui lager libici, non una domanda sulle politiche di rimpatrio, non una domanda sui casi giudiziari in sospeso coi Paesi esteri (Chicco Forti & C).

Anche per la politica interna: nessuna domanda sui vaccini anti-influenzali introvabili, nessuna sulle code per i tamponi, nessuna sulle carenze dell’App Immuni, nessuna sulle cartelle esattoriali da pagare.

Uno strazio televisivo!

Via i politici

Ci sono una decina di talk show di politica….tutti uguali. Cento ospiti e nessuno che riesce a fare un discorso intero. Rissaioli che urlano come galline. Domande cui nessuno risponde. Ma soprattutto politici che vengono a vendere i loro partiti come dei vu’ cumprà.

Nessuno ha pensato di fare un talk show politico SENZA politici? Pochi invitati……. Opinionisti? Solo filosofi, poeti, architetti, imprenditori, tecnologi, sociologi, attori, musicisti, vigili urbani, impiegati di banca e meccanici di precisione, studenti e massaie. E magari un conduttore capace di far parlare uno alla volta. Sarebbe troppo?

Accordi e disaccordi sempre peggio

I due Cip e Ciop della trasmissione hanno replicato la dimostrazione della loro pochezza. Dopo aver maltrattato Di Battista, hanno intervistato in ginocchio il grande prof.Galli. Uno che il 10 febbraio 2020 profetizzava che difficilmente il virus sarebbe arrivato in Italia. Se vuoi vedere il video di questo “esperto” che ogni giornalista serio avrebbe messo fra i censurati a vita, ecco ben 4 fonti:

https://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/le-previsioni-sbagliate-del-prof-galli_66674.shtml
https://www.persemprenapoli.it/generiche/video-del-10-febbraio-galli-il-coronavirus-in-italia-non-arrivera/
https://www.facebook.com/calabriaborbonica1/videos/video-del-10-febbraio-galli-il-coronavirus-in-italia-non-arriver%C3%A0/492334858312286/
https://www.sanitainformazione.it/salute/coronavirus-galli-direttore-malattie-infettive-sacco-primi-indicatori-positivi-da-due-giorni-in-cina-cresce-meno-in-italia-soli-tre-casi-importati/

Ma la trasmissione ha anche ucciso il nostro mito Travaglio. Il quale, dimenticando la storia di Hitler e Mussolini, arrivati al potere in piena legalità e coi voti dei roepsttivi Parlamenti, giustifica i DPCM liberticidi del Conte2 come un’atttuazione delle decisioni parlamentari. Una vergognosa delusione.

I fake opinionisti tv

La TV che tuona ogni giorno contro le fake news della Rete ci propina ogni giorno opinionisti incompetenti o fasulli: un prete pedofilo e satanista; un guru di Instagram pataccaro; una serie infinita di sanitari capaci di dire tutto e il contrario.

Grazie RAI1

Di RAI1 pensiamo tutto il male possibile. E’ un canale squallido nello spettacolo come nell’informazione. Ma dobbiamo dirlo: ci ha dato tre serate splendide in fila. Due Montalbano e un Alberto Angela che con “Roma dall’alto” ci ha offerto un bellezza commovente.
Camilleri e Angela sono i due soli motivi che rendono sopportabile il canone.