BACHECA del SENATO MAGISTRALE
Segnala ad amico
Letture per capire dove va il mondo
Stimolo inverno-primavera 2018
La sessuofobia di puritani, vetero-cattolici e neo-vittoriani 1 (Vanessa Gucci) V. anche 2 e 3

Il puritanesimo è un movimento sorto nell'ambito del protestantesimo calvinista inglese durante il XVI secolo. La spiritualità dei puritani era basata sulla valorizzazione dell'interiorità e della morale; essi si opponevano alle feste e alle rappresentazioni teatrali che avevano caratterizzato l'epoca elisabettiana (sotto il protettorato di Oliver Cromwell in Inghilterra vennero chiusi tutti i teatri e i luoghi di divertimento).
Il vetero-cattolicesimo è quello uscito dal Concilio di Trento (1545-1563) e durato fino agli anni Sessanta.
L'era vittoriana coincide col regno della regina Vittoria: dal 1837 al 1901.

>>> continua a leggere

Precedenti

Ritorno al medio Evo (Guglielmo Colombi)
Welfare, beneficienza e volontariato (Adamus)
Rivoluzione e innamoramento (M.Meti)
Psicosociologia del velo islamico (Guido Contessa)
Psicosociologia dell'immigrazione (Adamus)
Estratti da J.P.Dupuy "Ordini e disordini"
La modernità cronofaga (Ektor Georgiakis)
Vecchi xenofobi e nuovi schiavisti - Non c'è nessun traghetto di linea fra Italia e Africa
(Ektor Georgiakis)
La cultura piccolo borghese dell'impero (Ektor Georgiakis)
Immaterialesimo: un treno perso da 25 anni (Ektor Georgiakis)
"Lo Stato, il democidio, la guerra. Antologia di scritti sulla violenza dei governi" (R. J. Rummel)
La rivoluzione che non ci sarà (Mircea Meti)
Perchè astenersi : indifferenziazione e depotenziamento (Vanessa Gucci)
La terza rivoluzione industriale (Enzo Spaltro)
L'Italia è perduta: prossima tappa, Terzo Mondo (Eva Zenith)
La quarta rivoluzione industriale: l'immaterialesimo e la nuova gerarchìa dei valori (Guido Contessa)
Salute/sicurezza contro libertà (Adamus)
L'inutilità di Keynes nell'Italia odierna (Guglielmo Colombi)
Il mito dello sviluppo infinito e la crisi del capitalismo in Occidente (Ektor Georgiakis)
Il progresso è finito (Eva Zenith)
Se volevamo credere in qualcosa di assoluto, ci tenevamo Dio (Mircea Meti)
La società infantilizzata
(Ektor Georgiakis)
Siamo davvero così sicuri?
(Eva Zenith)
Il nuovo conformismo (Eva Zenith)
Normalità e colpa (Guglielmo Colombi)
L'angoscia dell'uomo post-moderno (Adamus)
Il trionfo della cultura gitana (Eva Zenith)
L'integrazione inter-culturale nella prospettiva psicosociale (Eva Zenith)
L'uomo in cattività (Adamus)
Psicosi di massa e dominio della chimica (Mircea Meti)
La società dell'intermediazione + Esempi di intermediazione (M.Meti)
L'Altro come "prossimo": dalla relazione-legame alla relazione di contiguità (Adamus)
Salute e sicurezza vs. libertà (Mircea Meti)
Crisi, sviluppo e imprenditorialità (Eva Zenith)
La responsabilità che uccide le possibilità (Guglielmo Colombi)
Quando è iniziato a sparire il senso critico? (Comenius)
Il modello delle "Molteplici Versioni" (Comenius)
L'incommensurabile potenza della relazione (Alberto Raviola)
Nuovi stimoli alla Psicologia (Primo)
L'importanza del contesto
Perchè ammettere "buffoni"?
Concetto di Comunità
Verso la costruzione dei principi di Psicopolis
Il regime e la trappola di La Brea (Mircea Meti)
Figure dell'Alterità e formazione di gruppo (Adamus)
Il superamento dell'esercito e della burocrazia (Aldo Capitini)


Senato di PSICOPOLIS Servizi Cittadinanza Pagine