Linguaggio vistosamente partigiano

Che i TG fossero solo fatti di markette e veline è chiaro da tempo, ma almeno fino ai tempi recenti veniva salvata una forma linguistica neutrale. Oggi i mezzibusti sono senza vergogna e usano un linguaggio vistosamente partigiano che mette in bella mostra le loro personali opinioni.
I russi ricchi e potenti non sono chiamati “imprenditori” o “magnati o “maggiorenti”, ma “oligarchi” (termine mai usato con Agnelli, De Benedetti o simili che hanno costituito un controllo politico permanente sull’Italia).
Trump viene chiamato “tycoon” (che significa magnate dell’industria, personaggio potente e autoritario, con una venatura di disprezzo). A parte il fatto che pochi ascoltatori sanno cosa significa la parola, non l’abbiamo mai sentita abbinata a Carter, Bush o Berlusconi.
Infine, il disgraziato Bossetti che, anche prima della condanna, viene apostrofato come il “muratore”, con un tono di malcelato razzismo. Nessun altro inquisito, sospettato o condannato è mai stato chiamato con la qualifica professionale: il dottore, l’avvocato, lo spazzino o il geometra.

Posted in TuttiCanali | Comments Off on Linguaggio vistosamente partigiano

Giornalisti del calcio

Se volete capire cosa sia il benpensantismo, la retorica, il pettegolezzo e l’istigazione alla violenza dovete seguire un giornalista televisivo del calcio. Vengono assunti solo se posseggono una forte nevrosi ossessiva. Che un calciatore sia un “bidone” si viene a sapere solo dopo che è stato cacciato. Ogni battito di ciglia viene venduto come “caso” meritevole di odiosi dibattiti.

Posted in TuttiCanali | Comments Off on Giornalisti del calcio

Giornalisti dello spettacolo.

Lo spettacolo è un settore tabù per la critica. Capita di sentire critiche al governo, ai magistrati, agli imprenditori, ai sindacati, ma non avete mai sentito dire che l’ultimo cd del cantante è noioso, l’ultimo film del regista è una bufala, l’ultimo libro dell’autore è scritto male. I servizi sullo spettacolo non sono mai giornalistici: sono solo markette per l’industria culturale.

Posted in TuttiCanali | Comments Off on Giornalisti dello spettacolo.

Il Tg2 diventa un documentario

Il TG2,  resosi conto di non poter dare più notizie vere, ha preso una strada decisa verso il documentario. Questa sera (sabato), dopo due notizie inutili (le stesse di ieri) ha deciso di dedicare due terzi del tempo a un documentario sul Piemonte e la Liguria. A parte il fatto che si è visto  benissimo un bieco favore per il Piemonte, il tutto sembrava prodotto dalle rispettive Pro Loco. Cartoline turistiche utilizzabili per la promozione delle due Regioni presso i turisti cinesi. E’ per questo che paghiamo il canone?

Posted in TuttiCanali | Comments Off on Il Tg2 diventa un documentario

Finti giornalisti economici

La azioni salgono o scendono. Perchè? Ma è ovvio, salgono quando avviene qualcosa che piace al regime, e scendono quando succede qualcosa che al regime non piace. Seguendo i giornalisti economici sarete sicuri di fare i miliardi.. Saliranno se vincerà la Clinton e se la Gran Bretagna ripensa alla Brexit: in caso contrario scenderanno. Approfittatene !
Le statistiche economiche sono come chewing gum: si tirano un giorno di qua, il giorno dopo di là. Ieri il Paese andava male, oggi è in ripresa. Ma non eccitatevi! Domani andrà peggio.

Posted in TuttiCanali | Comments Off on Finti giornalisti economici

Giornalisti “estero”

Basta seguirne uno per sapere cosa pensa la CIA: non serve wikileaks. Tutte le notizie sull’estero sono incomplete o false. Non accade mai che durante una crisi con un Paese “non asservito” all’impero, il giornalista interpelli l’ambasciatore o una voce che non sia filo-americana: Avete mai sentito intervistare l’ambasciatore russo, o siriano, o coreano, o ungherese o egiziano? Nessuna notizia è senza commento “educativo”: quello che fanno gli Stati amici è sempre a fin di bene; quello che fanno gli Stati non amici è sempre cattivo, provocatorio, dittatoriale.

Posted in TuttiCanali | Comments Off on Giornalisti “estero”

Tutto quello che vedi in tv è falso

Telegiornali, pubblicità, reality show, documentari, films, serials e comicità: tutto è basato sulla falsità e l’invenzione. Ma solo i films, i serials e la comicità sono invenzioni dichiarate.

Posted in TuttiCanali | Comments Off on Tutto quello che vedi in tv è falso

TG e caccia all’omeopata

Un povero bambino è morto perchè (sembra) curato con preparati omeopatici invece che con gli antibiotici. Se è tutto vero, il medico ha sbagliato e va punito.
Nello stesso giorno un paziente è stato squartato e ucciso per errore, da un chirurgo. Se è tutto vero, il medico ha sbagliato e va punito.
Non si spiegano però le dodici edizioni di telegiornale per ribadire la prima notizia, e una per diffondere la seconda. Forse i crimini della medicina tradizionale sono meno gravi di quelli della medicina alternativa.

Posted in TuttiCanali | Comments Off on TG e caccia all’omeopata

La tv nauseante

Quando usa l’inglese al posto dell’italiano.
Quando usa l’italiano degli analfabeti.
Quando ignora che “plus” è una parola latina e dice “plas”.
Quando usa i bambini per cantare, ballare e fare pubblicità.
Quando ci informa di ogni scoreggia della famiglia reale inglese.

Posted in TuttiCanali | Comments Off on La tv nauseante

Come è finita?

I TG velinari sono tanto impegnati a parlarci della nipotina della regina d’Inghilterra, della prossima partita della Juve, dell’Eurofestitval, che dimenticano di informarci sulle cose importanti.
1. Come mai delle 2000 casette necessarie ai terremotati ne sono arrivate 25 ?
2. Mille uomini a caccia del killer Ivan, nelle campagne ferraresi: come è finita?
3. Due fratelli spiavano in rete tutti i nostri oligarchi: che fine hanno fatto?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Posted in TuttiCanali | Comments Off on Come è finita?