Per i vaccinofili


Un film capolavoro mandato da La7d, che ci parla dalla fantastica Pfizer, che i vaccinofili adorano. Per chi vuole approfondire suggeriamo Il contenzioso di Kano su Wikipedia.

Palinsesti killers

Girano in tv 3 serie capolavoro: Downton Abbey, The Good Wife e Spartacus: tre generi diversi ma ugualmente eccezionali. Purtroppo vengono regolarmente ammazzati da palinsesti gestiti da ubriachi.
Una puntata su una Rete, quella seguente su un’altra. Interruzioni inspiegabili. Tre puntate in fila poi, su un altro canale, le tre puntate precedenti.
Insomma, tutto il possibile, per disincentivare gli spettatori.

Teocrazia Usa

I registi di film e serie tv non sono sociologi o antropologi,
ma rappresentano la realtà e disegnano gli USA come una teocrazia.

Non c’è storia di serial killer in cui non venga citata la Bibbia.
La famigliola la cui madre ammazza l’intera famiglia è descritta
come pia, perchè frequenta la chiesa ogni domenica. Sui tribunali
e sui dollari campeggia “In God we trust”.

Produttori di fake news

Venerdi 30 aprile scadeva la promessa di fare 500.000 vaccinazioni al giorno.
Tutti i telegiornali hanno benedetto la data e confermata la scommessa.
Il 28 aprile Il Fatto Quotidiano titolava: “Ieri solo 246mila vaccinati…”
In 3 giorni abbiamo raddoppiato le somministrazioni oppure qualcuno dei gazzettini
mente e produce fakes a raffica?

I Tudor

La7d manda un ottimo serial sui Tudor. Questa sera si parlava della “febbre inglese” che decimava Londra nel 500. Una specie di COVID. Sbalorditivo che 5 secoli fa i rimedi fossero distanza, mascherina e sensi di colpa per i peccati. Proprio come oggi, solo che i sensi di colpa sono per la movida e le cene fra amici. Cinque secoli di politica sanitaria buttati.